Cronologia della Chiesa in Europa Orientale

Cronologia della Chiesa Slava Orientale

Cronologia della Chiesa Ucraina

Cronologia della Chiesa Ortodossa Ucraina

Cronologia della Chiesa Ucraina e cronotassi dei Metropoliti di Kiev e Ucraina

 

Gregorio II il Bulgaro (1458-72)

1458 Isidoro abdica da Metropolita di Kiev .Il Papa Pio II conferma la sede metropolitana di Kiev a capo della quale pone il bulgaro Gregorio II. Ciò in accordo con il Patriarca di Costantinopoli (l'Unione di Firenze è,credo,in qualche modo formalmente ancora in vigore) che dà luogo alla  formale divisione della Metropolia di Kiev  in Kiev e Mosca.

1470 Gregorio II abbandona la comunione con la S.Sede.  La Metropolia di Kiev torna all'Ortodossia sebbene contatti con Roma si ebbero fino al 1500 quando il suo Metropolita chiese conferma della sua posizione a Roma. In quest'epoca la metropolia è costituita da 10 eparchie (di cui 8 in Ucraina e 2 nell'attuale Bielorussia).

Michele Drucki (1475-80)
Spiridione (1475-81)

Si oppone al precedente.Non tutte le cronotassi lo riportano.

Simeone (1481-88)

Non so se tra il 1488 e 1l 1492 vi furono altri Metropoliti.

Giona Glezna (1492-94)
Macario Chort (1495-97)
Giuseppe I Bolharynovych (1498-1501?)

1498 Alla morte di Macario ,Alessandro Iagellone tenta invano di porre la Metropolia sotto la sua diretta autorità nominando Metropolita Giuseppe I la cui nomina non viene però ratificata dal Sinodo.

Giona II (1501?-?)
Giuseppe II Soltan (?-1519)
Giuseppe III (1519?-35?)
Macario (1535?-55)

1539 Viene ripristinata la diocesi di Halicz .L'anno succesivo il vescovo si trasferisce a Lvov come Eparca di Halicz e Lemberg.

Silvestro Belkevich (1556-68)
Giona Protasevich (1568-77)

1569 Trattato di Lublino:Unione polacco-lituana.

Elia (1577-79)
Onisiforo Dievotchak (1579-89)
Michele Ragosa (1589-1600)

1596 Unione di  Brest-Litovsk :la chiesa ortodossa con a capo il Metropolita di Kiev Rahoza passa in gran parte sotto l'obbedienza romana e in parte resta sotto Costantinopoli . Il Metropolita cattolico è difatti costretto a spostare la sua sede a Novahradhak o a Vilnius. La situazione resta per diverso tempo piuttosto confusa.

Ipaci (=Ipazio?) Paciej (1600–1613)

Vieljamin Jazep (=Beniamino Giuseppe?) Rucki (1614–1637)

1620 Il Patriarca di Gerusalemme Teofane  ripristina una gerarchia ortodossa per Lituania e Ucraina consacrando Giobbe Boretsky Metropolita di Kiev ,in opposizione a quello cattolico.

1623 Lo scisma raggiunge punte particolarmente cruente da ambedue le parti.Tra gli altri muore ucciso il vescovo greco-cattolico di Polotsk Giosafat

1632  Il re polacco Vladislao IV  riconosce i diritti degli  Ortodossi. La Chiesa Ucraina è ufficialmente divisa in Chiesa Greco-Cattolica Ucraina, chiesa Cattolica Romana (in Polonia) e  Chiesa Ortodossa Ucraina  . Il Seim (parlamento polacco) cerca di  impedire agli Ortodossi  il contatto col Patriarca di Costantinopoli costringendoli difatti a guardare verso  Mosca.

1654 Trattato di Pereyaslav:l'Ucraina meridionale,alcomando dell'Etmano Bohdan Khmelnytskyj ,passa in mano alla Russia.

1659 Muore l'Etmano Iván Vyhovshkyj. L'influenza di Mosca sulla Chiesa Ortodossa Ucraina comincia a farsi pesante.

1667 Kiev e l'Ucraina orientale  passano ai Russi.

1686 Il Patriarcato di Mosca pone sotto la sua giurisdizione il metropolita di Kiev senza l'assenso di Costantinopoli un cui decreto ne salvaguarda l'autonomia pur accettando la giurisdizione di Mosca su Kiev.Viene creato Metropolita di Kiev il filorusso Gedeon Chetvertynsky.

Torna a Cronologia :Chiesa ortodossa Ucraina, Chiesa Greco-Cattolica Ucraina, Chiesa Ortodossa Ucraina d'America e Diaspora, Chiesa Ortodossa Ucraina del Canada

DISCLAIMER

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori o imprecisioni,che si prega di Segnalare.