Cronologia della Chiesa in Europa Orientale

Cronologia della Chiesa Slava Orientale

Cronologia della Chiesa Ucraina

Cronologia della Chiesa Ortodossa Ucraina

Cronologia della Chiesa Slava Orientale e cronotassi dei Metropoliti di Kiev e tutta la Russia)

50 S.Andrea ,secondo la tradizione, predica nell'antica Scizia, risale il corso del Dniepr fino all'odierna Kiev e più a nord fino a Novgorod .Con  S.Andrea avrebbe operato un suo discepolo ,S.Tito, che a sua volta avrebbe avuto discepoli sciti (Ina, Pina e Rima). Comunità cristiane sono note già nei primi secoli dell'era cristiana in Crimea dove si formeranno diverse diocesi .Si tratta comunque di diocesi greche.

102 Papa S. Clemente viene esiliato in Crimea.

284-292 Evangelico , vescovo della Scizia ( o di Tomitan), è il primo vescovo di cui si abbia notizia nell'area dell'ex Unione Sovietica.

314 Muore il vescovo di Chersoneso Eterio (secondo la tradizione si trattava del 6° vescovo di questa città) .

325 Al primo Concilio di Nicea sono presenti i vescovi ( proveniente dall'odierna Crimea) del Bosforo (Dono o Cadmo ?), dei Goti ( Teofilo ? ) e   di Chersoneso (Filippo o Capito?) .

348-383 Ulfila , vescovo dei Goti, è tra i più noti propugnatori dell'Arianesimo.

367 circa :si ha notizia di un Bertranio vescovo di Tomitan.

381 Al primo Concilio di Costantinopoli partecipa il vescovo del Bosforo (Cadmo?).

383-404 Selino succede ad Ulfila come vescovo dei Goti : è l'ultimo di cui si abbia notizia.

450 circa :si ha notizia di un Eudocio  vescovo del Bosforo.

520 circa :si ha notizia di un Giovanni  vescovo del Bosforo e di Paterno vescovo di Tomitan.

550-553 Valentiniano è l'ultimo vescovo di Tomitan di cui si abbia notizia.

655 Papa Martino I  viene esiliato in Crimea.

prima metà dell'VIII sec.: si ha notizia della diocesi di Sourozh (l'odierna Sudak in Crimea) e di due suoi vescovi : Stefano e Filarete.

787 Andrea è l'ultimo vescovo del Bosforo di cui si abbia notizia. Verosimilmente in quest'epoca solo la diocesi del Chersoneso (magari con frequenti vacanze nell'episcopato) è ancora attiva nell'area.

9° sec.: missionari bizantini operano in Ucraina .

860  Missione dei S.S. Cirillo e Metodio soprattutto nell'area moravo-rutena ma la loro missione coinvolge un pò tutto il mondo slavo. Assalto a Costantinopoli dei príncipi variaghi Askold e Dyr che vengono battezzati.

882 Oleg il Saggio crea il Principato di Kiev.

906 I S.S. Cirillo e Metodio avrebbero fondato la diocesi di Przemisl nell'odierna Polonia orientale.

919 Cherson diventa arcidiocesi. Questa diocesi resterà greca fino alla sua decadenza con la conquista ottomana.

945 S.Olga, moglie del Principe Igor, accetta il Cristianesimo e viene battezzata dal Patriarca di Costantinopoli.

988 Suo nipote, S.Vladimiro il Grande, Principe di Kiev, accetta il Cristianesimo( che diviene  la religione statale) e viene battezzato dal Vescovo greco di Cherson in Crimea.

Leone Michele 991-1004

991 Costantinopoli crea la Metropolia di Kiev per tutta la Russia. Leone Michele è il primo Metropolita di Kiev e di tutta la Russia. Il Cristianesimo Bizantino  interessa rapidamente tutta l'attuale Ucraina e Bielorussia e le zone limitrofe dei paesi confinanti. Si può ragionevolmente supporre che contestualmente vengono fondate le eparchie di Cernigov, Belgorod, Vladimir in Volinia nell'attuale Ucraina; Novgorod, Rostow,Tmutarakan nell'attuale Russia;Turow e  Polotsk nell'attuale Bielorussia.

1004 Il Vescovo di Kiev combatte l'eresia bogomila e fa imprigionare il prete Adriano che ne è seguace. Più tardi combatte l'eresiarca Demetrio.

Leonzio 1004-15
Giovanni I 1015-37

Teopompo 1037-51

1037 Riorganizzazione della Metropolia di Kiev dipendente da Costantinopoli.

1038 Tribù Ciude vengono convertite all'Ortodossia. Il Pricipato di Novgorod governa alcune di queste tribù .Le regioni baltiche verranno evangelizzate nei due secoli successivi ad opera di cattolici ed ortodossi .

Cirillo I

Per breve periodo (ma non è riportato nella gran parte delle cronotassi) esautora Teopompo.

Ilarione 1051-55

1051 Ilarione è il  primo Metropolita slavo di Kiev.

1054 Grande  Scisma . La Chiesa slava  gradualmente si allinea con Costantinopoli da cui dipende.

Efrem 1055-1061
Giorgio  1062-80

1072 Si ha notizia del primo vescovo ortodosso nell'odierna Estonia.

Giovanni II 1080-96

1082 Muore Teodoro il primo Arcivescovo  di Cherson di cui si conosca il nome. Gli succede verosimilmente Costantino.

Giovanni III 1096-98

Nicola 1098-1108
Niceforo I  1108-24
Niceta  1124-27
Michele I (o II se viene considerato I Leone Michele)  1127-47

1137 Vengono create le eparchie di  Smolensk (in Russia),Perejeslav (in Ucraina),Jurew o Dorpat (in Estonia).

Clemente 1147-54

1147 Alla morte di Michele II il Principe Iziaslav crea Metropolita Clemente senza approvazione di Costantinopoli. Compare per la prima volta il nome della città di Mosca. In questo periodo si ha notizia di Teofane Arcivescovo di Cherson.

Costantino I  1154-60

1154 Il nuovo Principe di Kiev ,Giorgio, si rivolge  a Costantinopoli per avere un Metropolita nominato dal Patriarca Ecumenico . Ne deriva uno scisma tra la fazione costantinopolitana (che prevale in Volinia e regione di Turov) e quella autocefalica.

1157 Nasce la diocesi di Galizia.

Teodoro 1160-64

1160 Il Patriarca Ecumenico pone termina ai dissidi tra i fautori di Clemente e di Costantino inviando un nuovo Metropolita: Teodoro.

Giovanni IV 1164-67
Costantino II 1167-85
Michele II 1171

Per alcuni mesi esautora Costantino.

Niceforo II 1185-1201

1187 Viene creata l'eparchia di Rjazan.

Matteo 1201-05

Cirillo I (o II) 1205-37

1214 Viene creata l'eparchia di Vladimir nella Kiazma.

1220 Inizia la conquista mongola della Russia.

1230 Inizia la presenza dell'Ordine Teutonico nella regione baltica.

Giuseppe 1237-40

Cirillo II (o III) 1240-81

1240 Kiev cade in mano mongola.

1253 Mindaugas è il primo re di Lituania. Il Cattolicesimo si espande anche nelle zone interne dei paesi baltici.

1261 Una diocesi viene creata a Saraj , capitale dell'Impero dell'Orda d'oro.

1270 La Chiesa  ottiene l' immunità dalla tassazione mongola. Crescita straordinaria del monachesimo la cui opera missionaria si porta a nord fino alle tribù finniche .

1275 L'Arcidiocesi di Cherson accede allo status (semiautonomo) di Metropolia. E' possibile che il primo Metropolita sia stato Teodoro. a questi succede verisimilmente Teofane.

Metropoliti di Kiev e di tutta la Russia (con sede a Vladimir)

Massimo 1283-1305

1283 Il Metropolita si trasferisce a Vladimir ma mantiene il titolo di Kiev.

1302 Su richiesta del  Principe di Galizia-Volinia ,che non tollera che un Metropolita del Principato di  Mosca controlli i suoi territori, il Patriarca Ecumenico crea la Metropolia di Galizia :da essa dipendono le eparchie di Volodymyr-Volynsk, Peremyshl , Lutsk, Turiv , Kholm . Nifonte è il primo Metropolita di Galizia (1302-08).

Pietro 1305-28

1308 Pietro  Metropolita di Galizia-Volinia (dal 1305) alla morte del Metropolita di Kiev ,Massimo, riesce a succedergli e unificare nella sua persona  le due Metropolie (Metropolita di Kiev,Halicz e tutta la Russia).

1316 I Re di Lituania (che intorno a questa data controllano anche  l'attuale Bielorussia) ottengono  dal Patriarca di Costantinopoli la creazione di una  Metropolia di Lituania distinta ( con sede in Bielorussia a  Novahradak  e in seguito a Vilnius e poi a Kiev) per la Chiesa Ortodossa di Lituania  che comprende le  eparchie di Polatsk e Turau . Ne è Metropolita  Teofilo (1316-29) di cui non conosco i successori fino al 1347 (ma credo non ve ne furono).

1325 Pietro trasferisce la sua residenza da Vladimir a Mosca.

Metropoliti di Kiev e di tutta la Russia (con sede a Mosca)

Teognosto 1328-52

1328 Alla morte di Pietro le due Metropolie sono di nuove separate . A succedergli nella Metropolia di Galizia è Gabriele (1328-?) e più tardi (non sono a conoscenza se fra i due vi furono altri Metropoliti) Teodoro(?-1347?). Il Metropolita di Kiev  Teognosto da Vladimir si trasferisce a Mosca,capitale del Gran Principato.

1338 Dopo un lungo periodo di vacanza (dal 1304) torna un Metropolita a Cherson nella persona di Geremia (1338-47). Gli succede Cirillo (1347-51).

1340 Tutta la Bielorussia e l'Ucraina settentrionale  passano sotto il controllo politico della Lituania cattolica. Il  Metropolita di Lituania va annettendo difatti le regioni via via conquistate dalla Lituania inclusa Kiev e comincia ad  appellarsi "Metropolita di Kiev e Tutta la Rus".

1347 Il Metropolita di Kiev Teognosto (residente a Mosca) riesce ad ottenere l'abolizione tanto della Metropolia di Halicz quanto di quella di Lituania.

1352 Il Duca di Lituania Algirdas riesce a ristabilire  la Metropolia di Lituania .Essa assorbe le eparchie della Metropolia di Halicz. Primo di questa seconda serie di Metropoliti di Lituania è  Teodoro (1352-54) cui succede Romano (1354-62). Non conosco i suoi successori fino al 1375 (ma credo non ve ne furono) quando vi diventa Metropolita Cipriano.

Alessio 1354-78

1365 Dopo 4 anni di vacanza a Cherson diventa Metropolita Ignazio (1365-70) che assume anche il titolo di Metropolita di Gotia ed esarca Patriarcale. A lui succede Basilio (1370-76) e poi Taddeo (1376-96).

1371 Il Re di Polonia Casimiro III sottomette la Galizia e reinstaura la Metropolia di Halicz (ridotta a tre sole diocesi) non gradendo che gli ortodossi del suo regno debbano dipendere dal Metropolita di Lituania.Primo di questa seconda serie di Metropoliti di Galizia è Antonio (1371-91).

1375 Cipriano diventa Metropolita di Lituania.

1380 Il Principato di Mosca vince i Tatari a Kulikovo.

Cipriano 1381-1407

1381 Dopo la morte di Alessio ,Cipriano (già Metropolita di Lituania) riesce ad imporsi come Metropolita di Kiev.

1385 Unione tra il Granducato di Lituania e il Regno di Polonia. La Lituania già controlla la metà settentrionale dell'Ucraina inclusa Kiev, la Polonia controlla anche la Galizia e la Podolia. Uno dei provvedimenti dell'Atto di Unione richiese che il Granduca, Ortodosso , la sua dinastia e la nobiltà, divenissero Cattolici Romani .

1391 Nella Metropolia di Galizia ad Antonio succede Ivan (1391-1401?) che però non viene confermato da Costantinopoli.

1401 Viene nuovamente soppressa la Metropolia di Halicz .Cipriano diventa l'unico Metropolita (Metropolita di Kiev,Halicz e tutta la Russia) . Diventa Metropolita di Cherson (l'ultimo) Macario (1401-?): con lui termina l'influenza greca nella regione.

Michele 1378-79

Tenta di opporsi a Cipriano.Nella gran parte delle cronotassi non viene riportato.

Pimen 1380-84

Tenta di opporsi a Cipriano.Nella gran parte delle cronotassi non viene riportato.

Dionisio 1384-85

Tenta di opporsi a Cipriano.Nella gran parte delle cronotassi non viene riportato.

Fozio 1408-31

1408 Dopo la morte di Cipriano a Mosca ,dove si era trasferito, Costantinopoli invia il  Metropolita  Fozio che pone la propria sede a Mosca . Il Granduca di Lituania con i vescovi ortodossi della regione chiedono a Costantinopoli un altro Metropolita.

1410 Battaglia di Tanneberg vinta da Polacchi e Lituani. L'Ordine Teutonico perde la supremazia nella regione baltica.

1415 Separazione tra la Chiesa di Mosca e quella di Kiev. Non ottenendo risposta da Costantinopoli i vescovi ortodossi del regno di Polonia-Lituania in un sinodo tenuto a Novahradak eleggono Ryhor (Gregorio) (Tsamblak)

(1415-19) Metropolita e proclamano la Chiesa del Granducato di Lituania autocefala.  Questa terza serie di Metropoliti di Lituania si appellano Metropoliti di Kiev e presto tale titolo verrà loro riconosciuto. Il Patriarca  Ecumenico non pone in atto alcun tentativo di rimuovere Ryhor  riconoscendo così di fatto l'autonomia della Metropolia di Kiev .  Non mi è chiaro se Ryhor ebbe immediati successori (ma non mi pare)ma dal 1458 senz'altro Kiev e Mosca costituiscono due distinte  Metropolie.

1418 La Chiesa Romana forza il governo lituano a fare pressione su Ryhor affinchè partecipi al  Concilio di Costanza. Qui il Metropolita rifiuta  il tentativo di unire la Chiesa Ortodossa di Lituania con Roma e ,tornato in Lituania, è costretto a dimettersi. Queste intrusioni non passano inosservate a Mosca che comincia a porsi come  protettore  dell'Ortodossia in  Europa orientale.

Gerasim 1433-35

Non  tutte le cronotassi lo riportano.

Isidoro (1436-41)

1436 A Mosca  a Fozio dopo 5 anni di sede vacante  succede Isidoro.

1439 Isidoro partecipa al Concilio di Firenze e aderisce all’unione con Roma, viene creato Cardinale e torna a Mosca. Lo Zar Basilio lo fa  arrestare ma nel 1441 ,egli riesce a fuggire in Italia e Mosca resta senza vescovo. L'Unione formalmente non viene annullata dallo Zar, tuttavia difatti  venne immediatamente meno. Viene temporaneamente difatti meno  la comunione tra Mosca e Costantinopoli in seguito all'adesione di quest'ultima  all'Unione.

Giona (1448-61)

1448 Senza il beneplacito di Costantinopoli ,che aveva aderito all’unione con Roma, e sebbene Isidoro sia ancora in vita in Italia, viene creato Metropolita di Kiev (con sede a Mosca) Giona (1448-71). Difatti la Chiesa Russa diventa così autocefala.I suoi successori abbandonano il titolo di Kiev e cominciano a usare quello di Metropolita di Mosca e tutta la Russia.

1453 Costantinopli conquistata dai Turchi.

1458 Isidoro abdica da Metropolita di Kiev .Il Papa Pio II conferma la sede metropolitana di Kiev a capo della quale pone il bulgaro Gregorio II. Ciò in accordo con il Patriarca di Costantinopoli (l'Unione di Firenze è,credo,in qualche modo formalmente ancora in vigore) che dà luogo alla  formale divisione della Metropolia di Kiev  in Kiev e Mosca.

1461 I vescovi di Mosca cessano di usare il titolo di Kiev  riconoscendo così la dipendenza delle regioni ucraine dai metropoliti di Kiev. 

Torna a Cronologia :Chiesa ortodossa UcrainaChiesa Greco-Cattolica Ucraina, Chiesa Ortodossa Ucraina d'America e Diaspora,Chiesa Ortodossa Ucraina del Canada,Patriarcato di Mosca

DISCLAIMER

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori o imprecisioni,che si prega di Segnalare.