Questa pagina può essere ripubblicata in tutto o in parte secondo le regole di Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License. E’ sufficiente fare presente l’opera da cui è  tratta (“Atlante della Chiesa”)   linkandola   o riportandone  l’URL  (http://atlasofchurch.altervista.it) .

 Torna a Chiese Ortodosse

Chiesa Ortodossa Autocefala Bielorussa

#Introduzione

#Link

#Cronologia

Atlante

Introduzione

La Chiesa  non è  riconosciuta dalle Chiese Autocefale Locali,  negli ultimi anni è andata incontro a una serie di scismi. Possiamo  distinguere due gruppi principali (nel 2010 ha cessato infatti la sua esistenza il gruppo di Alessandro/Giovanni) :

Chiesa Ortodossa Autocefala Bielorussa con a capo S.E. Svyatoslav (Lohin) . La Chiesa ha in totale una decina di parrocchie (in USA, Australia, Canada, Gran Bretagna e Bielorussia) . La cattedrale è a New York. Il Vescovo Svyatoslav è nato nel 1964, ordinato sacerdote della BAOC nel 2000, consacrato nel 2008 Vescovo (di Novarudak e Nord America) . Sito della Chiesa.

Movimento Greco-Ortodosso in Bielorussia con a capo Basilio  Vescovo di Brooklyn e Baranovici .Avrebbe una decina di comunità che aspirano ad una Chiesa Autocefala Bielorussa che venga riconosciuta dal Patriarcato Ecumenico. Sito del Movimento.

Link

sito della Chiesa

belarusguide.com/culture1/religion/BAOC.html

stupeny/nomera/

Cronologia

Cronologia della Chiesa Slava Orientale

Cronologia della Chiesa Ucraina

Cronologia della Chiesa Ortodossa in Ucraina

Melchizedek (Metropolita di Minsk 1922-27)

1922  A seguito della caduta dello Zar la Bielorussia diventa nel 1919 Repubblica Socialista Sovietica ma cedendo (formalmente nel 1921 la parte occidentale alla Polonia) . Si pone allora in atto il tentativo  di creare una Chiesa Ortodossa Autocefala Bielorussa. La Metropolia è costituita da 3 diocesi. Vi è a capo Melchizedek (Paevsky) che nel 1927 ritorna al Patriarcato di Mosca .

Filarete (1927-37)

1927 Filarete Ramensky (che non prende il titolo di Metropolita di Minsk) tenta con scarso successo la continuazione dell'esperimento aucefalico che , contrastato dal governo,  sovieticofallisce totalmente dieci anni dopo.

Panteleimon (Metropolita di Minsk 1942-1946)

1942 La Bielorussia sotto occupazione tedesca diventa formalmente (per i tedeschi) indipendente. Ancora una volta alcuni vescovi bielorussi  proclamano  la Chiesa Ortodossa Autocefala Bielorussa. Essa ha 9 diocesi. Vi è a capo Panteleimon (Roznovsky) .

1944 La rioccupazione della regione da parte della Russia pone termine anche a questo breve tentativo autocefalico. Alcuni vescovi riescono a fuggire e si congiungono alla ROCOR.

Sergio (Arcivescovo 1948-71)

1948 All'estero alcuni emigranti si rivolgono all'Arcivescovo Sergey (Okhotenko) (che era stato consacrato vescovo nel 1943 nell'ambito della Chiesa Ortodossa Autocefala Ucraina di Policarpo Sikorsky  ) che ripristina  in esilio l'autocefalia, pone la sua sede a Costanza in Germania e consacra Vasil (Tamashchuk) vescovo (con il titolo di Vilnius). Più tardi si porta in Australia mentre Vasil dirige la diocesi d'America ed Europa (1949-70) .

1968 Consacrazione dei vescovi Nicola e Andrea. Alcune parrocchie si pongono alle dipendenze del Patriarcato Ecumenico e formano il Consiglio delle Chiese Ortodosse Bielorusse in Nord America.

Andrea (Metropolita della Chiesa 1971-83)

1971 Alla morte dell'Arcivescovo Sergey (Okhotenko)  succede  Andrey (Krir). La sede centrale della Chiesa è ora nel New Jersey e il Primate  assume il titolo di Metropolita. La Chiesa è costituita da due diocesi: America e Australia (dipendente da Andrea) e Canada ed Europa (con a capo Nicola Matsukevich   ).

1980 Dissidi tra Nicola e Andrea che  l'anno successivo consacra  Iziaslav.

1982 Nicola viene scomunicato da Andrea e Iziaslav.

Iziaslav (1983-2007) , Nicola (1983-2002) , Alessandro (2002-04)

1983 Alla morte di Andrea la Chiesa è ormai difatti scissa in due formazioni. Il Metropolita  Iziaslav (Brutsky) risiede a Brooklyn , l'Arcivescovo Nicola  Matsukevich (1983 - 2002)  a Toronto.

1991 La Bielorussia accede all'indipendenza: qualche parrocchia si forma anche in patria ma le autorità non ne permettono la registrazione. In particolare un prete del  Patriarcato di Mosca, Giovanni Spasyuk, tenta di registrare una parrocchia a Borovcnyj (presso Grodno) e si autodichiara (peraltro senza alcun riconoscimento nè di Iziaslav nè di Nicola ) amministratore in Bielorussia della Chiesa Ortodossa Autocefala Bielorussa. Spasyuk entra  a far parte dell'American World Patriarchates (con a capo Emegidio Yuri Ryzy-Ryski ,successione cattolica -Profeta- e ortodossa -Zurewatzky la cui successione deriva da Aftimio Ofiesh-) .

1998 Pietro Huschcha, vescovo della Chiesa Ortodossa Autocefala Bielorussa Popolare (pure membro dell'American World Patriarchates con a capo Emegidio Yuri Ryzy-Ryski)   si porta anch'egli in Bielorussia, viene arrestato e in seguito avrebbe continuato la sua azione in clandestinità. In Bielorussia  Pietro Huschcha avrebbe (ma si tratta di informazioni vaghe) una quindicina di comunità.

2000 Nasce in USA una ulteriore formazione con a capo Alessandro (Sologub) che l’anno precedente era stato consacrato vescovo da Nicola ma senza il consenso dei fedeli . Alessandro consacra vescovo Yovan Porich .

2002 Muore Nicola : Alessandro  si autoproclama capo della “Chiesa Ortodossa Autocefala Bielorussa in America” e prende  il titolo di Metropolita ma  le   parrocchie che facevano capo a Nicola  si riuniscono alla formazione di Iziaslav. Yovan Porich si porta in Europa . Giovanni  Spasyuk passa dall'American World Patriarchates alla formazione di Alessandro.

2004 Consacrazione (cui partecipa il Metropolita Metodio della Chiesa Ortodossa Autocefala Ucraina) di Basilio Kostyuk , vicario di Iziaslav e Amministratore della Chiesa.

Sviatoslav (2008-), Giovanni (Porich)(2004-2010?) , Basilio (2005-)

2004  Alessandro viene deposto da Giovanni  Spasyuk e Jovan Porich che diviene Metropolita

2005 Si deteriorano le condizioni di salute di Iziaslav . Le divergenze tra Basilio e  alcuni membri della Chiesa lo portano a lasciarne l'amministrazione, a tornare in Bielorussia  e creare una nuova formazione (Parrocchie Greco-Ortodosse in Bielorussia) pur continuando ad usare il titolo di Vescovo di Brooklyn e Baranovici .

2007 Muore Iziaslav  e le sue parrocchie   in  parte si dissolvono o passano ad altre giurisdizioni. 

2008 Sviatoslav Lohin  viene consacrato vescovo  (di  Novarudak e Nord America) da 3 vescovi   (Alexander Bykovetz  vescovo di Uman e Detroit , Macario Herring vescovo di Houston e  Texas, Paisio Dmohov vescovo di Boryspol)  della "Chiesa Ortodossa Ucraina Autocefala (Sobornopravna) " giurisdizione  unitasi nel 1994 alla UOAC ma difatti indipendente.

2009 Nella formazione di Giovanni vengono creati altri 2 vescovi.

Nel 2011 Svyatoslav (insieme agli Arcivescovi Alessandro e Macario della UAOC-Sobornopravna ) ha  consacrato vescovo ausiliare Seraphim Chikita (di cui già l'anno successivo non si trova traccia nel sito della Chiesa).

DISCLAIMER

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori o imprecisioni,che si prega di Segnalare.

Giurisdizioni Legenda Chiese Cattoliche Chiese Ortodosse   Chiese non Calcedonesi  Chiese Anglicane Chiese Protestanti Altre Chiese

Ultimo aggiornamento: settembre 2005, giugno 2006, dicembre 2007, marzo 2008, giugno 2009, aprile 2012, marzo 2013, gennaio 2017