Torna a Chiese Ortodosse

Chiesa Ortodossa Autocefala di Polonia ( Metropolia di Varsavia e di tutta la Polonia)

#Introduzione

#Link

#Primate

#Cronologia

Atlante

Chiesa Cattolica Ortodossa di Portogallo, Spagna e Brasile 

Introduzione

Sono all'incirca 800.000  i fedeli della Chiesa Ortodossa di Polonia. La Chiesa è membro del Consiglio Mondiale delle Chiese .

Link

Chiesa Ortodossa di Polonia (in Polacco)

Pagina dedicata in Orthodoxwiki

Pagina dedicata in Wikipedia

Primate

S.B. Sawa , Metropolita  di  Varsavia e di tutta la  Polonia. S.B. è nato nel 1938, ordinato sacerdote nel 1966 e consacrato vescovo nel 1979.

Foto in orthodoxresearchinstitute

Cronologia e cronotassi dei Vescovi di Przemisl e di Chelm, Vescovi (e Metropoliti) di Varsavia

860 Missione dei S.S. Cirillo e Metodio soprattutto nell'area moravo-rutena ma la loro missione coinvolge un pò tutto il mondo slavo.

966 Mieszko re della Polonia viene battezzato. La Polonia verrà evangelizzato prevalentemente dal Cristianesimo Romano ma il Cristianesimo Bizantino  interessa sicuramente le  regioni più orientali dell’attuale Polonia che gravitano nell’orbita del Principato di Kiev.

1054 Grande  Scisma . La Metropolia di Kiev gradualmente si allinea con Costantinopoli da cui dipende.

Antonio, Vescovo di Przemisl (1220-25)

1220 Inizia la conquista mongola del Principato di Kiev. Viene fondata o rifondata , nel territorio della odierna Polonia, la diocesi di Przemisl e non molto tempo dopo quella di Uhrusk il cui vescovo presto si trasferirà nella vicina Chelm.

Giovanni I(intorno al 1260)

Abramo (intorno al 1271)

Memnone (intorno al 1289)

Ilarione (intorno al 1292)

1302 Su richiesta del  Principe di Galizia-Volinia ,che non tollera che un Metropolita del Principato di  Mosca controlli i suoi territori, il Patriarca Ecumenico crea la Metropolia di Galizia :da essa dipendono le eparchie di Peremyshl e di Kholm (oltre a  Volodymyr-Volynsk, Lutsk, Turiv).

1308 Pietro  Metropolita di Galizia-Volinia alla morte del Metropolita di Kiev ,Massimo, riesce a succedergli e unificare nella sua persona  le due Metropolie (Metropolita di Kiev,Halicz e tutta la Russia).

1328 Alla morte di Pietro le due Metropolie sono di nuove separate .

Marco (intorno al 1330) Giovanni II (intorno al 1331)

Callisto  (intorno al 1336)

1347 Il Metropolita di Kiev Teognosto (residente a Mosca) riesce ad ottenere l'abolizione tanto della Metropolia di Halicz  quanto di quella di Lituania.

1352 Il Duca di Lituania Algirdas riesce a ristabilire  la Metropolia di Lituania .Essa assorbe le eparchie della Metropolia di Halicz incluse cioè Przemisl e Chelm.

1371 Il Re di Polonia Casimiro III sottomette la Galizia e reinstaura la Metropolia di Halicz (ridotta a tre sole diocesi) non gradendo che gli ortodossi del suo regno debbano dipendere dal Metropolita di Lituania.

1385 Unione tra il Granducato di Lituania e il Regno di Polonia.

1401 Viene nuovamente soppressa la Metropolia di Halicz .Cipriano diventa l'unico Metropolita (Metropolita di Kiev,Halicz e tutta la Russia) .

Gelasio (intorno al 1415) Paolo  (intorno al 1415), Caritone (intorno al 1415)

Elia (intorno al 1422)

1439 Isidoro;Metropolita di Kiev, partecipa al Concilio di Firenze e aderisce all’unione con Roma, viene creato Cardinale e torna a Mosca. Lo Zar Basilio lo fa  arrestare ma nel 1441 ,egli riesce a fuggire in Italia e Mosca resta senza vescovo. Lo Zar qualche anno dopo lo sostituisce con Giona (a Mosca)

1458 Isidoro abdica da Metropolita di Kiev .Il Papa Pio II conferma la sede metropolitana di Kiev a capo della quale pone il bulgaro Gregorio II. Ciò in accordo con il Patriarca di Costantinopoli (l'Unione di Firenze è,credo,in qualche modo formalmente ancora in vigore) che dà luogo alla  formale divisione della Metropolia di Kiev  in Kiev e Mosca.

1470 Gregorio II abbandona la comunione con la S.Sede.

Giovanni (intorno al 1462)

Simeone (1492-1494)

Antonio II (1499-1509) Alessio (intorno al 1504)

Filerete (intorno al 1509)

Sebastiano (?) (intorno al 1510)

Ioakim (intorno al 1528)

Lorenzo  (1532-35)

Arsenio (1539-1549) Giona (1540-43), Basilio (intorno al 1546)

Giacomo (intorno al 1550)

Macario (intorno al 1553)

Teodosio (1565-66)

Zaccaria (1566-70)

1569 Trattato di Lublino:Unione polacco-lituana.

Stefano (1585-?) Leonzio (intorno al 1585)

Arsenio II (1590 - 91) Dionisio (1590-96)

1596 Unione di  Brest-Litovsk :la chiesa di Kiev con a capo il Metropolita di Kiev Rahoza passa in gran parte sotto l'obbedienza romana e in parte resta sotto Costantinopoli . I vescovi di Przemisl e Chelm non aderiscono all’unione.

Michele (1592 - 96)

Atanasio (1610 -?)

Isacco (1621-41) Paisio (1623-29),Fozio (1629-?)

Fozio è l’ultimo vescovo ortodosso di Chelm.

Silvestro (1641-50)

Antonio III (1664-79)

Innocenzo (1680-83)

1692 Le diocesi della parte  occidentale della Galizia che avevano rifiutato l'unione di Brest (tra cui Przemisl e Chelm) aderiscono all'unione con Roma  ma nella regione non viene meno l’Ortodossia. A Przemisl la Chiesa Greco-Cattolica Ucraina aveva installato un proprio vescovo già nel 1596 , a Chelm nel 1619 .

1772 Prima spartizione della Polonia: la Galizia con Przemisl passa all’Austria .Gli Ortodossi in Austria-Ungheria dipendono all’epoca dalla Metropolia di Karlovac.

1795 Dissoluzione della Polonia: anche la regione di Chelm passa all’Austria e di conseguenza gli Ortodossi della regione vengono a dipendere da Karlovac.

1812 Breve periodo di autocefalia della Chiesa del Granducato napoleonico di Varsavia (che comprendeva parte della Bielorussia e della Polonia e in particolare di Chelm ma non di Przemisl).

1815 Congresso di Vienna : il Granducato di Varsavia passa alla Russia. Gli Ortodossi della regione vengono a dipendere (mi pare ) dalla diocesi di Volinia e Zitomir.

Antonio (1840-43) Vescovo di Varsavia e Novogeorgevo

1839 La Chiesa Greco-Cattolica Ucraina viene soppressa nell'Ucraina e nella Bielorussia Russe. I Vescovi Cattolici di rito bizantino Giuseppe Shemanko (vescovo di Vilnius) e il suo vicario Antonio Zubko e Vasiliy Luzhinskiy (vescovo di Polotsk?)  firmano a Polotsk un atto di unione alla Chiesa Ortodossa .

1840 Nell’ambito della Chiesa Russa viene staccata daVilnius la  diocesi di Varsavia.

Nicanore (1843-48)

1843 Alla diocesi di Varsavia viene incorporata quella di Volinia .

Arsenio (1848-60)

 1860 La Volinia viene di nuovo staccata da Varsavia.

Ioannicio (1860-75)

Leonzio (1875-91) Vescovo di Kholm e Varsavia

1875 La diocesi cambia nome. Viene creato, con a capo un vescovo, il Vicariato di Lublino.

Flaviano (1891-98)

Geronimo (1898-1905)

Ilarione (1905-08), Vescovo di Varsavia e Przemisl

1905 Viene creata la diocesi di Chelm che verrà meno nel 1922 ma più tardi verrà ripristinata come Chelm-Lublino. Il vescovo di Varsavia si intitola di   Varsavia e Przemisl sebbene quest’ultima si trova in Austria-Ungheria.

Nicola (1908-15)

Ioasaf (locum tenens? 1917 - 1918)

Vladimiro (locum tenens? 1918 e 1921-22)

1918 La Polonia accede all'indipendenza. Il suo territorio comprende parte  dell'odierna Bielorussia e Ucraina. Circa 5 milioni sono i fedeli Ortodossi entro tali confini.

1921 Mosca concede l'autonomia.

Serafim (1921 - 22)

Giorgio (1922-23 e locum tenens1921 - 22?)

Dionisio (1923 - 48)

1924 Costantinopoli  concede l'autocefalia. Mosca considera tale atto come una indebita interferenza nella sua giurisdizione.

1939 La Russia annette la Polonia orientale.

1943 Il Vescovo di Varsavia prende il titolo di Metropolita.

1945 Dionisio viene esautorato da Mosca che pone di fatto ma non formalmente al suo posto il Vescovo Timoteo il quale governa la diocesi fino al 1951.

1948 Mosca ritiene nulla  l'autocefalia concessa da Costantinopoli ma emana un proprio decreto di autocefalia, tuttavia la sede di Varsavia resta vacante fino al 1951. Nascono le  diocesi di Bialistok-Gdansk e di Poznan-Lodz.

Macario (1951 - 59)

1960 A Bielsk comincia a risiedere un vescovo vicario di Varsavia.

Timoteo (1961-62)

Stefano (1962 - 70)

1962  Viene creata la diocesi di Wroclav-Stettino

Basilio (1970 - 98)

1996 Il monastero di Suprasl, fonte di dissapori tra Ortodossi e Greco-Cattolici ,viene definitivamente assegnato agli Ortodossi.

1983 La diocesi di Przemisl viene staccata da Varsavia.

Sava (1998-)

 

DISCLAIMER

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori o imprecisioni,che si prega di Segnalare.

Giurisdizioni Legenda Chiese Cattoliche Chiese Ortodosse   Chiese non Calcedonesi  Chiese Anglicane Chiese Protestanti Altre Chiese

Data creazione e successivi aggiornamenti e/o correzioni:dicembre 2002,luglio 2003,agosto 2003,giugno 2006, agosto 2007