Torna a Chiese anglicane

Chiesa d'Inghilterra

#Introduzione

#Link

#Primate

#Cronologia

Atlante

Giurisdizioni extraprovinciali dipendenti da Canterbury

                 Parrocchia delle I.Falkland,Georgia Australe,Sandwich Australi e Territorio Antartico Britannico

                           Diocesi di Bermuda

                    Chiesa Anglicana in Ceylon

                    Chiesa Episcopale Riformata Spagnola

                    Chiesa Episcopale Lusitana

Introduzione

La Chiesa d'Inghilterra è particolarmente attiva in campo ecumenico ed è sempre stata particolarmente attiva nell'ambito del Consiglio Mondiale delle Chiese di cui è ovviamente membro.Oltre ad essere in piena Comunione con le Chiese in comunione con la Comunione Anglicana e in intercomunione con le Chiese del gruppo di Porvoo (ricordate nella stessa sezione) ha importanti e sistematici rapporti con diverse Chiese Protestanti della Germania , della Francia e delle Isole Britanniche. Mantiene inoltre appositamente un ufficio a Roma per i rapporti con la S.Sede.

La Chiesa  ordina anche preti femmine ma non ha consacrato alcun vescovo di sesso femminile. Un sacerdote gay è stato eletto vescovo ma non consacrato. I fedeli della Chiesa d'Inghilterra sono circa 25 milioni ,cioè un terzo dei fedeli anglicani e metà della popolazione dell'Inghilterra.

La Chiesa (che è la Chiesa ufficiale dell'Inghilterra) è organizzata in due province ognuna retta da un Arcivescovo: per L'Inghilterra settentrionale la Provincia di York, per l'Inghilterra centro-meridionale la Provincia di Canterbury. Da questa dipendono ( oltre a una diocesi per l'Europa che copre l'Europa continentale, l'ex Unione Sovietica, Mongolia, Marocco e Turchia e che ha inglobato anche la precedente diocesi di Gibilterra) alcune giurisdizioni extraprovinciali che vengono trattate a parte.

I due Arcivescovi e i 24 vescovi più anziani della Chiesa sono membri di diritto della Camera dei Lords.

Link

Church of England

Archbishop of Canterbury

diocese of York

Primate

Capo della Chiesa d'Inghilterra è il Sovrano del Regno Unito (che invece non ha alcuna autorità sulla Comunione Anglicana). Tale funzione è peraltro ormai praticamente formale dal momento che non ha particolare potere neanche sulla scelta dell'arcivescovo di Canterbury che viene nominato dalla Regina ma scelto dal Primo Ministro .

Sua Grazia (questo il titolo degli Arcivescovi della Comunione Anglicana, mentre i Vescovi si appellano Monsignore) il Reverendissimo (Most Reverend mentre i vescovi sono chiamati Right Reverend) e Giustamente Onorevole (titolo questo che trovo esclusivamente per l'Arcivescovo di Canterbury e  Primate di tutta l'Inghilterra e per l'Arcivescovo di York ) Justin Portal Welby , è il 104°Arcivescovo di Canterbury, Primate di tutta l'Inghilterra e Metropolita, Leader della Comunione Anglicana (la figura dell'arcivescovo rappresenta formalmente uno dei quattro strumenti della Comunione Anglicana ) è il Capo difatti della Chiesa. L'Arcivescovo di York ha pure il titolo di Primate d'Inghilterra (non di "tutta l'Inghilterra") e Metropolita.

Sua Grazia l'Arcivescovo di Canterbury è nato nel 1956 , è stato ordinato sacerdote nel 1992 e consacrato vescovo nel 2011. Foto nel sito dell'Arcidicesi di Canterbury.

Cronologia

Cronologia della Chiesa nelle Isole Britanniche prima della Riforma

Cronologia della Chiesa d'Inghilterra

 

63 Una tradizione vuole che sia sbarcato nelle Isole Britanniche Giuseppe di Arimatea.

2° sec. Prime notizie di evangelizzazione in Inghilterra.

209 S.Alban è il primo martire delle Isole Britanniche.

303 S.Amfibalo  muore martire nell'odierno Galles.

314 Concilio di Arles :tre vescovi provenienti dalla Britannia (tra cui il vescovo di York) sono presenti.

397 S.Ninian inizia l'evangelizzazione dei Pitti.

410 I Romani abbandonano la Britannia.Si creano piccoli potentati che per difendersi da Pitti e Scoti chiederanno aiuto  a Iuti, Angli e Sassoni di cui diventeranno  a loro volta facile preda.

429 I vescovi Germano e Lupo eliminano l'eresia pelagiana che negli anni precedenti era diventata popolare in Inghilterra.

431 Il Papa invia il vescovo Palladio in missione fra gli Scoti (in Irlanda meridionale).

432 S. Patrizio evangelizza l'Irlanda e praticamente fonda la Chiesa Celtica.

450 Angli, Sassoni e Iuti invadono l’Inghilterra.La Chiesa subirà un forte regresso nelle zone invase mentre si manterrà nelle regioni celtiche  dove  si ritireranno anche  i Britanni (Cornovaglia, Galles ,Cumbria e Scozia). La Chiesa Celtica resta isolata dal resto della Cristianità e diventa di necessità autogovernantesi.

457  Il nuovo calcolo della data della Pasqua non viene accettato dalla Chiesa in Britannia che mantiene quello precedente voluto da Papa Leone il Grande.

530 S.David evangelizza il Galles.

550 Gildas inizia la trasformazione della Chiesa Celtica in Chiesa monastica.

562 S.Columba rende  il Cristianesimo in Scozia la religione predominante. Il Vescovo-Abate di Iona sarà  da allora una sorta di Primate della Chiesa Celtica in Scozia.

587 Gli arcivescovi britannici di Londra e York ,di fronte alle persecuzioni barbariche, fuggono in Galles.

 590 S.Colombano si porta nel continente per evangelizzare o rievangellizzare la Francia e la Germania.

Agostino (597-605)

597 Papa Gregorio il Grande invia S.Agostino  in Britannia.Egli rievangelizza l'Inghilterra,battezza re Etelberto ,diventa il primo Arcivescovo di Canterbury e sviluppa una liturgia britannica.Vanno invece a vuoto i suoi tentativi di sottomettere a Roma la Chiesa Celtica praticamente autocefala.

Lorenzo (605-619)       

627 Paolino primo Arcivescovo di York . Paolino, Aidano e Cutberto (vescovi di Lindsfarne) convertiranno  la Northumbria. Queste regioni tuttavia cadranno ben presto nella sfera della Chiesa Celtica.

Mellito (619 – 624)      
Giusto (624-627)         
Onorio (627-653)          
Diodato (655      

655 Deusdedit è il primo Arcivescovo di Canterbury nativo dell’Inghilterra.

663 Oswy, re di Northumbria , avvicinatosi alle posizioni pro-romane indice il Sinodo di Witby. La Chiesa Celtica si adatta agli usi romani della Chiesa Britannica .Viene meno l'autocefalia di cui difatti aveva goduto sebbene il Sinodo non riuscirà a recedere con immediatezza i legami con la tradizione e specie in Irlanda la Chiesa continuerà ancora per qualche tempo ad autogovernarsi. Subito dopo un vescovo verrà consacrato per la Mercia ,ultimo regno dell'eptarchia sassone ancora pagano.

Wighard (664)

E’ il primo Arcivescovo di Canterbury non venerato come santo. Sarebbe morto prima della consacrazione e quindi non è riportato in alcune cronotassi.

Adriano (664)

Nominato Arcivescovo rifiutò l’incarico e quindi non è riportato in alcune cronotassi. La sede resterà vacante fino al 668.

Teodoro (668-690)

690 L'inglese S.Willibrod inverte il flusso missionario che ora va dalle isole britanniche verso il continente, evangelizza i Frisi e diviene il primo vescovo di Utrecht.

Bertoldo (693 -731)     
Tatuino (Arcivescovo di Canterbury e Primate di tutta l’Inghilterra 731-34)        

E’ il primo a portare il titolo di Arcivescovo e Primate.

Notelmo (735-740)      
Cutberto (741-758)     
Bregovino (759-764)   
Gianberto (765-791)   

768 Il Galles Settentrionale (seguito nel 777 dal Meridionale) abbraccia gli usi della Chiesa Anglo-Sassone. Tuttavia la  sottomissione a Canterbury pare si possa considerare definitivamente completata solo nel XII sec..

771 Lo Strathclyde si sottomette agli usi romani.  

772 Il Dalriada  si sottomette agli usi romani.

Etelardo (793-805)

793 Con il saccheggio  di Lindsfarne iniziano continue  scorrerie  vichinghe.

Wilfredo (805 -832)

E’ il secondo Arcivescovo non venerato come Santo.    

Feologeldo ( 832)        
Ceolnoth (833-70)       
Etelredo (870-889)      

878 Alfredo il Grande permette ai Vichinghi di stabilirsi in Inghilterra .

Plegmundo (890-914)  
Adelmo (914-923)        
Wulfhelmo (923-941)  

936 La Chiesa Celtica in Cornovaglia si sottomette a Canterbury.

Oda (942-958)    
Alfsige (959)       
Brithelmo (959)  
Dunstano (960 -988)   
Etelgaro (988-989)      
Sigerico (990-994)       
Aelfrico (995-1005      
Alfege (1005-12

1012 L'Arcivescovo di Canterbury Alphege muore martire ad opera dei Vichinghi.

Lifingo (1013-20)
Etelnoto (1020-38)      
Eadsige (1038-50)       
Roberto di Jumieges (1051-52)     
Stigando (1052-70)      

1058 Sale al trono di Scozia Malcolm Cranmore che organizza la Chiesa in diocesi ,processo già iniziato da Kenneth MacAlpine.La Chiesa Celtica si sottomette definitivamente agli usi romani.

1066 Guglielmo il Normanno conquista il regno d'Inghilterra.

Lanfranco (1070-89)   

1070 Guglielmo il Normanno pone Lanfranco (al posto di Stigando accusato di simonia) come Arcivescovo di Canterbury e Primate d'Inghilterra.

Anselmo (1093 -1109) 
Rodolfo d'Escures (1114 -22)        
Guglielmo di Corbeil (1123-36)     
Teobaldo di Bec (1139-61)

1152 Sinodo di Kells cui partecipa un  legato papale .Vengono creati i 4  Arcivescovati d’Irlanda (Armagh, Cashel, Tuam e Dublino) sottoposti a Roma.   Vengono meno le ultime vestigia della Chiesa Celtica.     

Tommaso Becket (1162-71)

1166 Re Enrico II invade l'Irlanda su richiesta del principe del Leinster

1172  Sinodo di Cashel .Viene formalizzata la fine della  autocefalia  della Chiesa irlandese.

1171 Martirio di Thomas Becket Arcivescovo di Canterbury e già Lord Cancelliere.

1174 La Scozia diviene feudo dell'Inghilterra.

Riccardo di Dover (1174-84)         
Balduino di Exeter (1184 -90)       

1188 Di fronte alle pretese degli Arcivescovi di Canterbury e di York il Papa prende sotto la propria protezione la Chiesa in Scozia.

Reginaldo Fitz Jocelin (1190-91)
Uberto Walter (1193-1205)

Come già Thomas Becket diviene Lord Cancelliere.       

Stefano Langton (1207-28)

1215 Re Giovanni firma la Magna Charta.

Walter de Hempsham (1229-31)

Eletto Arcivescovo ma non riconosciuto (per cui di solito non presente nelle cronotassi) né da Roma né dal Sovrano d’Inghilterra.  

Riccardo  le Grant (1229)    
Rodolfo Neville   (1231)

Non riportato in tutte le cronotassi (incerto?)

Giovanni di Sittingbourne   (1232)

Non riportato in tutte le cronotassi (incerto?)

Giovanni Blund (1232)

Non riportato in tutte le cronotassi (incerto?)

Edmondo Rich (o di Abingdon) (1234-40)

E’ l’ultimo Arcivescovo di Canterbury ad essere stato canonizzato.

Bonifacio di Savoia (1245-70)       
Guglielmo Chillenden (1270)

Eletto Arcivescovo ma non riconosciuto (per cui di solito non presente nelle cronotassi) da Roma. 

Roberto Kilwardby (1273-78)
Roberto Burnell (1278)

Eletto Arcivescovo ma non riconosciuto (per cui di solito non presente nelle cronotassi) da Roma. 

Giovanni Peckham (1279 -92)       
Roberto Winchelsey (1294 -1313) 
Tommaso Cobham (1313)

Eletto Arcivescovo ma non riconosciuto (per cui di solito non presente nelle cronotassi) da Roma. 

Walter Reynolds (1313         -27)
Simone Meopham (1328 -33)        
Giovanni di  Stratford (1333 -48)  
Giovanni di  Ufford (1348)

Morto prima della consacrazione e quindi di solito non riportato nella cronotassi.

Tommaso Bradwardine (1349 )    
Simone Islip (1349 -66)        
Guglielmo Edington (1366)

Eletto , rifiuta l’incarico e quindi di solito non riportato nella cronotassi.

Simone Langham (1366-68)
Guglielmo Whittlesey (1368-74)    
Simone Sudbury (1375-81)   
Guglielmo Courtenay (1381-96)    

1381 John Wycliff ,teologo di Oxford, nella sua "Confessione" nega la transunstanziazione,traduce la Bibbia in inglese e può essere considerato un precursore del Protestantesimo.

Tommaso Arundel (1396-98 e 1399-1414)

1401 Persecuzione dei Lollardi ,seguaci di Wycliff.

Ruggero Walden (1398)       
Enrico Chichele (1414-43)   
Giovanni Stafford (1443-52)          
Giovanni Kempe (1452-54)  
Tommaso Bourchier (1454 -86)    

1485 La Guerra delle due Rose termina con la vittoria di Enrico VII Tudor.

Giovanni Morton (1486-1500)       
Tommaso Langton (1501)
Enrico Deane (1501-03)       
Guglielmo Warham (1503-32)

1517 Martin Lutero pubblica le sue 95 tesi. Inizia il periodo della Riforma.L'Anglicanesimo verrà in diversa misura influenzato da Luteranesimo, Calvinismo,Umanesimo pur conservando rilevanti impronte Cattoliche.

1521 Enrico VIII che si oppone a Lutero viene insignito dal Papa del titolo di "difensor fidei".

1529  Clemente VII rifiuta di annullare il matrimonio di Enrico VIII con Caterina d'Aragona. Il Re decide di non necessitare del permesso del Papa per annullare il suo matrimonio , si dichiara Capo della Chiesa d'Inghilterra ,sposa Anna Bolena. Inizia lo scisma.

Cronologia della Chiesa d'Inghilterra
Tommaso Cranmer (1533-56)

1532 Thomas Cranmer diviene Arcivescovo di Canterbury. Viene meno il celibato dei Vescovi inglesi.

1534 Atto di supremazia:Enrico VIII trasferisce la supremazia del Papa sulla Chiesa in Inghilterra alla Corona inglese. Thomas Moore, Primo Ministro, rifiuta di giurare fedeltà al Re come Capo della Chiesa e verrà giustiziato.

1538 Enrico VIII permette la stampa della Bibbia in inglese.

1547 Sale al trono Edoardo VI.

1549 Viene pubblicato il primo Libro della Preghiera Comune (di Cranmer).

1552 Revisione del Libro della Preghiera Comune sulla base dei 42 Articoli che presentano  influenze protestanti e in particolare calviniste.

1555 Alla morte di Edoardo VI sale al trono Maria la Cattolica o Maria la Sanguinaria che  ripristina il Cattolicesimo Romano e ,perseguitando i Protestanti (manda anche a morte l'Arcivescovo Cranmer), lo renderà  impopolare.

1556 Thomas Cranmer viene giustiziato per volontà di Maria la Sanguinaria.

Reginaldo Pole (1556-58)     

1556 Ultimo Arcivescovo , e cardinale, in comunione con Roma.

1558 Elisabetta la Grande succede a Maria la Cattolica . Riemerge la Chiesa Anglicana di cui  Elisabetta precisa il governo , la struttura e la fede  tramite l'Atto di Uniformità, di Supremazia, i Trentanove Articoli .

Matteo Parker (1559-75)

1559 Matthew Parker,su mandato di Elisabetta I,  viene consacrato Arcivescovo di Canterbury (Cranmer -mi pare- non aveva ricevuto la consacrazione) ad opera dei vescovi William Barlowe, John Scory, Miles Coverdale, John Hodgekyn. Egli si installa a Lambeth.    

1563 La fede anglicana viene riassunta nei 39 Articoli (dei 42 precedenti).Cominciano a delinearsi due partiti nell'ambito dell'anglicanesimo: i Puritani di stampo protestante e i tradizionalisti di stampo più apostolico.

1570 Il Papa scomunica la Regina. Inizia la persecuzione dei Puritani.

Edmondo Grindal (1576-83)
Giovanni Whitgift (1583-1604)

1587 Inizia la persecuzione dei Cattolici.

1593 Viene bandita la corrente Puritana ,di chiara matrice protestante.

1603 Ad Elisabetta succede Giacomo I che revisiona il Libro della Preghiera Comune.

Riccardo Bancroft (1604-10)        
Giorgio Abbot (1611-33)      

1622 Roma crea un Vicariato Apostolico per l'Inghilterra.

1625 A Giacomo I succede Carlo I .Tentativi di Controriforma cattolica. Inizia un confuso periodo di lotte tra cattolici, puritani ,presbiteriani ,anglicani che sfocerà nella Guerra Civile.

1633 Viene pubblicato il Libro della Preghiera scozzese (che presenta delle variazioni rispetto a quello inglese) che sarà la base del Libro della Preghiera in America.

Guglielmo Laud (1633-45)   

1642-51 Guerra Civile .  

1645 William Laud viene ucciso dalla fazione puritana che instaura la Repubblica.La sede resterà vacante per i successivi 15 anni.

1649 Re Carlo I viene giustiziato. Oliver Cromwell assume il potere come Lord Protettore.

Guglielmo Juxon (1660-63)

1660 Carlo II restaura la Monarchia. Viene restaurata la Sede di Canterbury che in questo confuso periodo era rimasta vacante. Vengono abrogate le leggi puritane e revisionato il Libro della Preghiera Comune.

Gilberto Sheldon (166377)
Guglielmo Sancroft (1678-91)

1685 A Carlo II succede il fratello Giacomo II che è cattolico.

1688 Il Parlamento sostituisce Giacomo II con il Protestante Guglielmo III d'Orange. L'Arcivescovo Sancroft e altri vescovi inglesi e soprattutto scozzesi gli negano la fedeltà. Viene riconosciuta la Chiesa Presbiteriana in Scozia.Roma divide il suo  Vicariato Apostolico d'Inghilterra in quattro Vicariati.

1689 L'Atto di Tolleranza ripristina i diritti civili per i Cattolici.

Giovanni Tillotson (1691-94)

1691 Nella Nuova  Inghilterra i Protestanti ottengono la libertà di culto.

Tommaso Tenison (1695-1715)     
Guglielmo Wake (1716-37)  
Giovanni Potter (1737-47)   

1738 Inizia il Grande Risveglio con la predicazione di John e Charles Wesley e Giorgio Whitefield, sacerdoti anglicani. Formalmente il movimento ,benvisto da alcuni,osteggiato da altri, resterà nell'alveo della Chiesa Anglicana fino alla fine del secolo.

Tommaso Herring (1747-57)         
Matteo Hutton (1757-58)     
Tommaso Secker (1758 -68)
Federico Cornwallis (1768-83)      

1776 Dichiarazione d'Indipendenza Americana.     

Giovanni Moore (1783 -1805)       

1784 Samuel Seabury è il primo vescovo episcopale americano. Egli viene ordinato vescovo da vescovi scozzesi . Fino a tale data i fedeli presenti nelle Colonie dipendevano dal Vescovo di Londra; il problema di un’organizzazione locale al di fuori delle isole britanniche comincia subito a porsi. Prima Chiesa Metodista come denominazione a se stante fondata a Baltimora.

1785 Prima Convenzione della  Chiesa Episcopale Protestante in America. Seabury non vi prende parte.

1787 William White e Samuel Provost vengono ordinati vescovi per la Chiesa Episcopale Protestante dall'Arcivescovo di Canterbury . Charles Inglis viene consacrato vescovo di Nova Scozia, con giurisdizione su tutti i fedeli in nord America: a parte quelli degli U.S.A., che si configurano nell’ambito di una Chiesa autogovernantesi, è il primo vescovo anglicano consacrato  per una colonia (ma consacrato  in Inghilterra ed eletto dalla Corona).

Carlo Manners-Sutton (1805-28)  
Guglielmo Howley (1828-48)         

1829 Emancipazione della Chiesa Cattolica in Inghilterra : viene ricreata una gerarchia.

1833 Con John Keble inizia il Movimento di Oxford o Tractarianismo o Anglo-Cattolicesimo che enfatizza la vicinanza alla Chiesa Cattolica .

1840 Il Vescovo di Londra scrive all’Arcivescovo di Canterbury ponendo il problema di una organizzazione della Chiesa Anglicana nelle colonie (la decina di vescovi all’estero all’epoca presenti dipendevano dal Vescovo di Londra). Ristrutturazione delle giurisdizioni cattoliche romane sempre comunque come vicariati apostolici.

1841 A seguito della lettera del vescovo di Londra viene creato il Consiglio Episcopale Coloniale. L’organizzazione della Chiesa nelle colonie assume una sempre più evidente autonomia e già dal 1835 il Vescovo di Calcutta era stato riconosciuto come Metropolita dell’India (che quindi veniva a costituire una Provincia).

1845 John Newmann ,esponente dell'Anglo-Cattolicesimo, si converte al Cattolicesimo. Più tardi diventerà Cardinale.

Giovanni Bird Sumner (1848-62)  

1850 Pieno stabilimento di giurisdizioni cattoliche (diocesi e non solo più vicariati).

1855 Per la prima volta un vescovo (di Labuan) anglicano viene consacrato fuori dell’Inghilterra.

Carlo Tommaso Longley (1862-68)

1861 Due vescovi (uno in Africa e l’altro in Nuova Zelanda) nelle colonie vengono eletti e consacrati senza il permesso dell Corona Britannica: il processo di autonomia della Chiesa nelle Colonie rispetto alla Chiesa d’Inghilterra è ormai evidente.

1865 La Chiesa in Sudafrica e quella in Nuova Zelanda si dichiarano difatti autocefale.

1867 Prima Conferenza di Lambeth. Nasce formalmente la Comunione Anglicana.

Arcibaldo Campbell Tait (1868 -82)       

1868 Viene formalmente riconosciuto (è la prima volta) che la Chiesa delle Indie occidentali non è una Chiesa di Stato. Da allora tale riconoscimento ,peraltro di fatto più che in termini formali, si estende velocemente in tutte le Chiese Anglicane fuori del Regno Unito.

1871 Viene creato il Diaconato per le donne.        

1874 L’Atto per il Clero Coloniale dà all’Arcivescovo di Canterbury discrezionalità di esentare dal giuramento alla Corona (fino ad allora necessaria) i vescovi nelle Colonie.

Edoardo White Benson (1883-96)

1888 Il documento noto come Quadrilaterale di  Chicago-Lambeth inizia il cammino ecumenico affermando come essenziali per l'Unità dei Cristiani le Sacre Scritture, il Credo Niceno, i sacramenti del Battesimo e dell'Eucarestia, l'Episcopato storico.

Federico Temple (1896-1902)       

1896 Papa Leone XIII con la "Apostolicae Curae" dichiara non valida la successione apostolica anglicana a causa di anomalie nel rito dell'ordinazione apportate sotto Edoardo VI.

Randall Thomas Davidson (1903-28)     

1910 La prima Conferenza Missionaria Mondiale a Edimburgo rappresenta un passo fondamentale sulla via dell'Ecumenismo. Le Chiese Anglicane  sono tra i protagonisti.

1913 a Kikuyu ,in Kenia, sacerdoti anglicani concelebrano con pastori presbiteriani (chiaramente privi di successione apostolica).

1920 Viene creata la Chiesa del Galles. Intercomunione con la Chiesa di Svezia (luterana).

Guglielmo Cosmo Gordon Lang (1928-42)

1930 Gli Ortodossi riconoscono la Successione Apostolica Anglicana.

1931 Accordo di Bonn: intercomunione con l'Unione di Utrecht. Cominciano a mescolarsi le due linee di successione apostolica.

Guglielmo Temple (1942-44)         

1944 Li Tim Oi  è la prima donna prete anglicana (in Cina).

Goffredo Francis Fisher (1945 -61)        

1947 Nasce la Chiesa (unita) dell'India meridionale ,primo esempio di questo genere cui partecipano gli Anglicani.

1960 L'arcivescovo di Canterbury Fischer incontra a Roma Giovanni XXIII: è il primo incontro tra un Papa e un Arcivescovo di Canterbury dal 1397.

Arturo Michele Ramsey (1961-74)         

1962 Inizia il Concilio Vaticano II: vescovi anglicani sono presenti come osservatori.

1966 L'Arcivescovo Ramsey e Paolo VI si scambiano a Roma il bacio della pace. Il Papa invita l'Arcivescovo a benedire la folla.Alcuni interpretano tale atto come una accettazione di fatto della validità della successione apostolica anglicana magari basata sulle successive (al 1896) consacrazioni effettuate tramite i Vescovi delle Chiese Vecchio-Cattoliche.

1970 Inizia un forte movimento carismatico che però si mantiene all'interno della Chiesa.

Federico Donald Coggan (1974-80)       

1974 Inizia l'ordinazione di donne preti nella Chiesa Episcopale in America.

1975 Quinta riunione del Consiglio Mondiale delle Chiese, la prima non presieduta dall'Arcivescovo di Canterbury.

1979 Revisione del Libro della Preghiera Comune in America. Si tiene ad Ely il primo Meeting dei Primati Anglicani.

Roberto Alessandro Kennedy Runcie (1980-91)       

1980 Europa, ex Unione Sovietica e Marocco fino ad allora dipendenti dal vescovo di Fulham (suffraganeo di Londra) vengono unite alla diocesi di Gibilterra (fondata nel 1842) , venendo a costituire la diocesi d'Europa unica diocesi con giurisdizione fuori dell'Inghilterra a non essere considerata extraprovinciale.

1982 Giovanni Paolo II  ricevuto nella cattedrale di Canterbury.

1984 Il vescovo Anglicano del Sudafrica Desmond Tutu riceve il Premio Nobel.

1989 L'Arcivescovo di Canterbury riconosce al Vescovo di Roma un Primato Universale. Primo vescovo donna nella Comunione Anglicana (in America).

Giorgio Leonardo Carey (1991-2002)

1991 L'omosessualità, se basata sulla reciproca fedeltà, viene ritenuta accettabile.

1992 Anche la Chiesa d'Inghilterra approva l'ordinazione sacerdotale delle  donne .

1994 Prima ordinazione di una donna al sacerdozio. Per le parrocchie che non accettano il ministero dei vescovi che ordinano donne al sacerdozio vengono creati dei vescovi appositi; ciononostante centinaia di sacerdoti e alcuni vescovi decidono di passare al Cattolicesimo.

1996 Giovanni Paolo II e l'Arcivescovo di Canterbury  George Leonard Carey si incontrano in Vaticano. 

1998 La Conferenza di Lambeth ritiene l'omosessualità incompatibile con le Sacre Scritture.  

 Rowan Douglas Williams (2002-12)

2003 In America l'elezione del primo Vescovo dichiaratamente gay Gene Robinson nella diocesi del New Hampshire è causa di frizioni e critiche e pone in forse l’esistenza stessa  della Comunione Anglicana.

2004 Una apposita Commissione costituita a Lambeth approva il cosiddetto Windsor Report il quale raccomanda di evitare la consacrazioni di vescovi gay e la benedizione di unioni gay.

2005 Nell’incontro di Dromantine ,cui partecipano 35 dei 38 Primati Anglicani, viene ribadito il Windsor Report e si invitano la Chiesa Episcopale USA e quella Anglicana del Canada a non partecipare al Consiglio Consultivo Anglicano fino all’epoca della prossima Conferenza di Lambeth del  2008.

2007 la Camera dei Vescovi dell’ECUSA esprime rincrescimento per   le sue decisioni e chiede perdono, si impegna ad evitare in futuro la consacrazione di preti e vescovi gay come pure di benedire le nozze tra omosessuali . Esprime il  desiderio di rimanere membro della Comunione.

2008 Gene Robinson da un lato, i vescovi in contrasto con i propri Primati in America e in Brasile dall’altro, non vengono invitati alla prossima Conferenza di Lambeth. Alcuni vescovi, inclusi alcuni Primati, critici nei confronti dell’omosessualità,  d’altra parte pare che boicotteranno la Conferenza e vi opporranno la cosiddetta Futura Conferenza Globale Anglicana a Gerusalemme , un evento che molti percepiscono come scismatico.

2010 Il Sinodo della Chiesa d’Inghilterra esprime il desiderio che l’ACNA resti all’interno della famiglia anglicana.  Si tiene a Singapore il Fourth Anglican South to South Encounter  che critica l’operato delle  Chiese degli USA e del Canada  e chiede alle province anglicane la  "piena comunione" con l’ACNA.  Dopo la pubblicazione (2009) della  Costituzione Apostolica "Anglicanorum coetibus" viene creato il primo Ordinariato per i fedeli cattolici di tradizione anglicana.

 Justin Portal Welby(2013-)

2014 Le diocesi di  Bradford, Ripon and Leeds,  Wakefield si unificano nella diocesi di Leeds (o West Yorkshire and the Dales).

2015 Prima donna vescovo nella Chiesa d'Inghilterra . Incontro del Patriarca Bartolomeo con l'Arcivescovo di Canterbury a Londra.

2016 La Chiesa d'Inghilterra e la Chiesa di Scozia (presbiteriano) raggiungono uno storico accordo di cooperazione che desta qualche preoccupazione nella Chiesa Episcopale Scozzese.

DISCLAIMER

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori o imprecisioni,che si prega di Segnalare.

Giurisdizioni Legenda Chiese Cattoliche Chiese Ortodosse   Chiese non Calcedonesi  Chiese Anglicane Chiese Protestanti Altre Chiese

Data creazione e successivi aggiornamenti e/o correzioni: giugno2003,luglio 2003,gennaio 2004, aprile 2005, maggio 2008,  aprile 2010, maggio2013, marzo 2015, febbraio 2016