Questa pagina può essere ripubblicata in tutto o in parte secondo le regole di Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License. E’ sufficiente fare presente l’opera da cui è  tratta (“Atlante della Chiesa”)   linkandola   o riportandone  l’URL  (http://atlasofchurch.altervista.it) .

Torna a Patriarcato Ecumenico

Chiesa Ortodossa di Creta

#Introduzione

#Link

#Primate

#Cronologia

Atlante

Introduzione

La Chiesa di Creta pur essendo parte integrante della giurisdizione patriarcale di Costantinopoli gode di uno status di semiautonomia . Il suo Arcivescovo,come nelle Chiese Autonome ,viene eletto all'interno del S.Sinodo della Chiesa ma nominato dal Patriarca Ecumenico.

Link

Chiesa Ortodossa di Creta

Primate

L'attuale Primate ,successore di S. Tito il discepolo di S.Paolo, è l'Arcivescovo di Creta (ed Esarca d'Europa) Ireneo . S.B. è nato nel 1933 ed è stato consacrato vescovo nel 1975.

Foto nel sito della Chiesa Ortodossa di Creta

Cronologia e Cronotassi dei Vescovi ( Metropoliti di Gortina dal, Arcivescovi di Heracleion e tutta Cipro dal 1962)

Tito   (64 - ?)

Lo storico laico generalmente  tende a considerare gli Apostoli come depositari di una giurisdizione universale mentre l’eventuale funzione episcopale locale  costituisce un argomento particolarmente dibattuto.Tito e Timoteo ,discepoli di S.Paolo, si possono considerare i primi vescovi storicamente certi .

62 Paolo muore martire a Roma .

Filippo (170 - 190)

249-251 La Chiesa di Creta soffre cruentemente la persecuzione di Decio.

Cirillo , martire (?-304)

Mirone (?-~350)

325 I Concilio di Nicea . Il concilio  adottò tra l'altro la ripartizione civile dell'Impero come modello per l'organizzazione giurisdizionaledella Chiesa;Roma,Alessandria e Antiochia vengono riconosciuti (ma già lo erano di fatto) Patriarcati (termine peraltro più tardivo). Creta fa parte del Patriarcato Romano e costituirà una delle 12 arcidiocesi (l'arcivescovo avrà sede a Gortina) d'Illiria.

Iconio (~431)

Martirio (~451)

Teodoro (~553)
Giovanni I (~597)

Paolo (~667)       

Eumenio (?-~668)

Andrea di Creta (712 - 740)

732 L’imperatore Leone toglie l'Esarcato di Tessalonica ,Sicilia e Italia meridionale e le province di lingua Greca di Illiria, ,inclusa Creta,  alla giurisdizione del Vescovo di Roma e  li pone  alle dipendenze del Patriarca di Costantinopoli.

Elia I (~787)

787 I dodici vescovi di Creta prendono parte al VII Concilio Ecumenico.

Giovanni II (?)

Niceta I (?)

Niceta II   (?)

Basilio II (823 - 828?)

Non è noto il periodo in cui è stato vescovo Basilio I.

824 Gli Arabi conquistano l’isola. Ben poco si sa della storia della Chiesa di creta durante il periodo arabo. Verisimilmente Arcivescovi continuarono ad essere consacrati ma in esilio a Costantinopoli.

Basilio III (~879)

Elia II (~ 920 - 961)

961 Riconquista bizantina. Viene ricostituita la Chiesa che aveva grandemente sofferto la dominazione islamica .Il Metropolita di Chandax (oggi Heracleion) nuovo centro dell'isola è a capo di dodici vescovi.  

Andrea II (<1000)

Niceta III

Stefano II (~ 1028)

Non è noto il periodo in cui è stato vescovo Stefano I.

1054 Lo scisma tra Est e Ovest diviene definitivo. Legati papali scomunicano il Patriarca di Costantinopoli che a sua volta scomunica i legati.

Giovanni III (1116 - 1172?)

Leone  (?)

Michele  (?)

Costantino I  (?)

Elia III  (?)

Basilio IV  (?)

Costantino II  (?)

Nicola I  (~ 1204)

In seguito all’occupazione veneziana il Metropolita Nicola si rifugia a Nicea.

Giovanni IV  (?)

Manuele I  (?)

Manuele II  (?)

Nicola II  (?)

Niceforo I Moschopoulos (1285 - 1322)

1204 I veneziani dominano nell'Egeo e conquistano l'isola .I vescovi sono in gran parte costretti ad abbandonare Creta. Non hanno successo tra la popolazione i pesanti tentativi di latinizzazione. Il Patriarcato Ecumenico nominerà Metropoliti in esilio e si costituirà una sorta di sinodo in esilio con a capo il cosidetto "Presidente di Creta".

Macario (~1357)

Antimio il Confessore (Metropolita di Atene e capo della Chiesa di Creta ~1371)

Ignazio (Metropolita della vecchia Patrasso  e capo della Chiesa di Creta ~1410)

Belisario (Vescovo di Koroni Atene e capo della Chiesa di Creta ~1499)

Neopito Patellaros (1646 - 1679)

1645 I Turchi Ottomani conquistano l’isola togliendola ai Veneziani. Creta ha di nuovo vescovi ortodossi.

Niceforo II Skotakis (1679 - 1683)

Callinico I (1683 - 1685?)

Arsenio I (1687 - 1688)

Atanasio Kallipolitis (1688 - 1697)

Callinico II (1697 - 1699)

Arsenio II (1699 - 1701)

Ioasaf I (1702-1710?)

Costantino III Halkiopoulos (1711-1716 e 1719-1722)

Gerasimo I di Kissamos (1716 - 1719)

Daniele di Rethimnon (1722 - 1725)

Gerasimo II Letitzis (1725 - 1755)

1742 Viene permessa dai Turchi la costruzione di una cattedrale.

Gerasimo III di Chios (1756 - 1769)

Zaccaria Maridakis (1769 - 1786)

Massimo Progiannakopoulos (1786 - 1800)

Gerasimo IV Pardalis (1800 - 1821)

1821 Tentativo di rivolta contro i Turchi stroncato nel sangue.Muore tra gli altri lo stesso  Metropolita  Gerasimos Pardalis. Per  due anni la Chiesa resterà senza Metropolita.

Metodio da Karpathos (1823)

Callinico III da Anchialos (1823-1830)

Melezio I Nikoletakis (1831-1839)

1830 le diocesi vengono ridotte a 5.

Porfirio da Mitilene (1839)

Callinico IV Gargalados (1839-1842)

Callinico V Hougias (1842-1843)

Crisanto da Lesbo (1843-1850)

Sofronio I da Enos (1850)

Dionisio I da Byzantion (1850-1856)

Giovanniccio Xefloudis (1856-1858)

Dionisio II Charitonides (1858-1868)

1862 Tutte le diocese (tranne Cnosso) vengono ristabilite.

Melezio II da Kalymnos (1868-1874 e 1877-1882)

Sofronio II da Didimotichon (1874-1877)

Timoteo I Kastrinogiannakis (1882-1897)

Eumenio II Xiroudakis (1898-1920)

1898 La Turchia abbandona Creta che passa alla Grecia,ma la Chiesa resta ugualmente alle dipendenze di Costantinopoli.

1900 la Chiesa acquisisce l’attuale semiautonomia pur nell’ambito del Patriarcato Ecumenico.Viene abolita la diocesi di  Herronissos.Le diocesi (mi pare ) sono 8.

Tito II Zografidis (1922-1933)

Timoteo II Veneris (1934-1941)

Basilio V Markakis (1941-1950)

Eugenio I Psalidakis (1950-1977, dal 1962 Arcivescovo)

1962 Il grado di autonomia viene rimarcato dal titolo arcieparchiale dato al vescovo di Hiraklion. Tutti  i vescovi ottengono il titolo di  metropolita.                                                                                                                                                                                              

Timoteo III Papoutsakis (1978-2006)

2001? Alle 8 tradizionali Metropolie si aggiunge (?) quella di Arkhalokorion.

Ireneo (2006-)

2016 Si apre a Creta ( ma naufraga di fatto considerata l'assenza dei Patriarcati di Antiochia, Georgia, Bulgaria e Russia) il Sinodo Panortodosso (l'ultimo esempio ad esso assimilabile è il Concilio di Costantinopoli tenutosi alla fine del IX secolo).

DISCLAIMER

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori o imprecisioni,che si prega di Segnalare.

Giurisdizioni Legenda Chiese Cattoliche Chiese Ortodosse   Chiese non Calcedonesi  Chiese Anglicane Chiese Protestanti Altre Chiese

Ultimo aggiornamento:ottobre 2002, maggio 2006, febbraio 2014, gennaio 2017