Questa pagina può essere ripubblicata in tutto o in parte secondo le regole di Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License. E’ sufficiente fare presente l’opera da cui è  tratta (“Atlante della Chiesa”)   linkandola   o riportandone  l’URL  (http://atlasofchurch.altervista.it) .

Torna a Chiese Ortodosse

Arcidiocesi Antiochena d'America (autonoma)

#Introduzione

#Link

#Primate

#Cronologia

Atlante

Introduzione

 

Nelle Chiese Ortodosse esistono diversi gradi di autonomia che possono venire concessi a una  Chiesa locale non autocefala. Quando però si parla di Chiesa Autonoma si intende un grado di autonomia praticamente sovrapponobile all'Autocefalia a parte il fatto che la nomina del Primate spetta  formalmente alla Chiesa Autocefala da cui la Chiesa Autonoma formalmente dipende (nella fattispecie il Patriarcato di Antiochia) . L'Autonomia è stata concessa nel 2002 dal S.Sinodo del Patriarcato . Formalmente il Patriarcato Ecumenico non riconosce l'autocefalia o l'autonomia concessa da altre Chiese Autocefale in considerazione del canone 28 del Concilio di Calcedonia del 451 che dà a Costantinopoli la giurisdizione sugli Ortodossi in Diaspora.

L'arcidiocesi conta circa mezzo milione di fedeli. Essa costituisce un'unica diocesi  suddivisa in quattro  decanati a capo di ciascuno dei quali vi è un vescovo e in sei aree statunitensi più l'area canadese. 

Link:

Arcidiocesi Antiochena  d' America

Primate

S.B. Joseph al Zehlaoui ,Arcivescovo  Metropolita, è l'attuale Primate dell'Arcidiocesi Autonoma. Il Primate dell'Arcidiocesi è anche membro del Santo Sinodo del Patriarcato. S.B. è nato in Siria  nel 1950, è stato ordinato sacerdote nel 1980 e consacrato Vescovo nel 1991.

Foto nel sito dell'Arcidiocesi.

Cronotassi in cronologia

Cronologia  e cronotassi (Vescovi dipendenti da Antiochia e da Mosca)

1892 Creazione di una missione antiochena in America da parte della Chiesa Ortodossa Russa .

Raffaele Hawaweeny (1904-17)

1904 Raphael Hawaweeny viene creato vescovo per la comunità antiochena da parte dell'arcivescovo Thicon. 

Aftimio Ofesh (1917-1933)

Emmanuele Abo-Khatab-Khatab, vescovo di Montreal (1927 - 1933)

Sofronio Bishara, vescovo della regione costiera occidentale (1928-34)

Germano Shekhadi (1914-34)        Vittorio Abu - Assalai (1933 - 34)

1914-18 La prima guerra mondiale e la rivoluzione russa gettano nella più grande confusione l'ortodossia in America fino ad allora tutta dipendente da Mosca.Si formano diverse giurisdizioni , alcune delle quali in  connessione con il Patriarcato di Antiochia.

1914 Arriva in America il vescovo di Zalhè, Germano Shekhadi, che riorganizza alcune parrocchie.

1917 Viene consacrato vescovo,a succedere a Raphael, Aftimios Ofiesh che mantiene  diverse parrocchie antiochene.

Antonio Bashir, Arcivescovo di New York e Metropolita di tutto il Nord America (1936 -66)      

Samuele  David (1936-58) Michele Shaheen (1958-75)

1934 Vengono meno quasi contestualmente i capi delle diverse giurisdizioni antiochene incluso il  rappresentante del Patriarca di Antiochia Vittorio Abo-Assaley. L'Archimandrita Antonio Bashir viene nominato  Vicario  in America dal Patriarca e consacrato vescovo nel  1936 ;egli pone la sua sede a New York. Contemporaneamente tuttavia si crea un'altra giurisdizione legata al Patriarcato di Mosca  , l'Arcidiocesi di Toledo, Ohio, capeggiata  dal Metropolita Samuele  David.

1940 L' Arcivescovo Antonio viene elevato al rango di  Metropolita Arcivescovo di New York e di tutto il Nord  America.

1966 Muore Antonio Bashir .Gli succede Philip Saliba.

Filippo Saliba , Arcivescovo di New York e Metropolita di tutto il Nord America  (1966-2014)

1975 i due vescovi (Saliba e Shaheen) firmano un atto di riunificazione che viene riconosciuto da Antiochia.

1986 20 parrocchie della Chiesa Evangelica Ortodossa passano all'Arcidiocesi Antiochena.

2002 l'Arcidiocesi diventa autonoma .

2004 L'Arcidiocesi viene suddivisa in 9 diocesi.

2005 L'Arcidiocesi esce dal Consiglio delle Chiese in U.S.A. a motivo delle posizioni ,in questo Consiglio, sempre più flessibili nei confronti del movimento gay.

Giuseppe (al Zehalaoui) , Arcivescovo di New York e Metropolita di tutto il Nord America (2014-)

 

DISCLAIMER

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori o imprecisioni,che si prega di Segnalare.

Giurisdizioni Legenda Chiese Cattoliche Chiese Ortodosse   Chiese non Calcedonesi  Chiese Anglicane Chiese Protestanti Altre Chiese.

Ultimo aggiornamento:ottobre 2002,maggio 2006,luglio 2007, febbraio 2016