Questa pagina può essere ripubblicata in tutto o in parte secondo le regole di Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License. E’ sufficiente fare presente l’opera da cui è  tratta (“Atlante della Chiesa”)   linkandola   o riportandone  l’URL  (http://atlasofchurch.altervista.it) .

 Torna a Chiese Ortodosse

Chiesa di Albania  ( Arcidiocesi di Tirana e di tutta l'Albania)

#Introduzione

#Link

#Primate

#Cronologia

Atlante

Introduzione

Sono all'incirca 160.000 i fedeli della Chiesa Ortodossa di Albania. La Chiesa è membro del Consiglio Mondiale delle Chiese .

Link

I link sottoriportati si riferiscono a siti dove si possono trovare notizie  relative all'argomento di questa pagina e non hanno necessariamente  relazione con la Chiesa qui trattata.

Sito dellaChiesa

Pagina dedicata in Orthodoxwiki

Pagina dedicata in Wikipedia

Primate

Anastasio , Arcivescovo di Tirana e di tutta l'Albania. S.B. è nato nel 1929, ordinato sacerdote nel 1964 e consacrato vescovo nel 1972

Foto in orthodoxresearchinstitute

Cronologia

 

S. Cesareo , vescovo di Durazzo

50 circa: S.Paolo  e il discepolo Tito iniziano  l'evangelizzazione della regione. Secondo la tradizione S. Paolo crea vescovo di Durazzo   S. Cesario, uno dei Settanta discepoli di Gesù.

S. Astio (-98)

98 S.Astio , secondo vescovo di Durazzo, muore martire sotto Traiano.

325 Concilio di Nicea: la regione fa parte dell’Esarcato semiautonomo di Tessalonica dipendente  dal Patriarcato Romano. Il Vescovo di Durazzo avrà il 5° posto ad honorem tra i 9 suffraganei di Tessalonica.

Eucario

431 Al Concilio di Efeso Durazzo è rappresentata dal suo Vescovo Eucario.

Luca

451 Al IV Concilio Ecumenico  Durazzo è rappresentata dal suo Vescovo Luca.

VI secolo: Invasione slava. Molte diocesi vengono soppresse.
Mariano ~ 553
Urbicio ~ 598

Sisinnio

691 Al  Concilio Trullano  Durazzo è rappresentata dal suo Vescovo Sisinnio.

733 La regione passa dall'Esarcato di Tessalonica ,dipendente da Roma, a Costantinopoli. Il sud è di tradizione bizantina , il nord continuerà a gravitare nell'orbita latina.

Niceforo

787 Al  VII Concilio Ecumenico Durazzo è rappresentata dal suo Vescovo Niceforo

Luciano

879  Al  Concilio di Costantinopoli  Durazzo è rappresentata dal suo Vescovo Luciano

927 Constantinopoli riconosce il Patriarcato di Bulgaria sotto il quale perviene l'Albania interna mentre la regione costiera (diocesi di Durazzo) continua ad essere controllata da Costantinopoli.

1018 Viene abolito il Patriarcato di Bulgaria ma l'Arcidiocesi manterrà un discreto grado di autocefalia.

Lorenzo (~ 1025)

1054 Scisma d'Oriente.

Costantino Kabasilas (~ 1180)
Manfredo (~ 1210)
Romano (~ 1240)

1273 Alla morte del Metropolita di Durazzo i Latini che ormai dominano sulla costa (Napoli,Venezia) installano un vescovo latino.

1280 In un documento Durazzo non compare più sotto la giurisdizione di Costantinopoli ma dell’Arcivescovo autocefalo di Ocrida.

1346 L'Albania interna perviene sotto la giurisdizione della Chiesa di Serbia.

1355 Crolla l’impero Serbo. L’Albania si divide in una serie di piccoli potentati locali .

1392 I Veneziani danno il titolo di Principi di Durazzo al potentato locale dei loro vassalli , i Topia, che lo manterranno fino al 1501.

1443 Giorgio Kastriota Skanderberg crea una Lega di principi albanesi che riuscirà con l’aiuto del Papato e del regno di Napoli a reggere a lungo contro l’invasione ottomana.

1459 In seguito alla conquista turca il Patriarcato di Serbia viene di fatto abolito. L'Albania perviene di nuovo alle dipendenze dell'Arcidiocesi di Ocrida.

1479 Dopo una tenace resistenza, con la caduta di Scutari, si può considerare completata la conquista ottomana. Fuga in Italia dove nasce la Chiesa Cattolica Italo-Albanese. L'Albania e la Bosnia diventeranno gli unici due paesi europei prevalentemente di religione musulmana; tuttavia in particolare nella regione di Elbasan molti cristiani (spesso pagando con il martirio) manteranno di nascosto la loro fede.

Daniele (-1693)
Cosma (1694-)

Neofito (~ 1760)

1766 Con l'abolizione della Autocefalia di Ocrida tutta l'Albania ortodossa è alle dirette dipendenze di Costantinopoli.

Gregorio (1767-72)

Il Metropolita Gregorio traduce per primo la Bibbia in albanese.

Crisanto (1821-23)

1878 Il trattato di Berlino divide la popolazione albanese assegnandola in parte ai nascenti stati balcanici. Nasce il  movimento  per l’indipendenza noto come Lega di Prizren.

1912-1913 Dopo la guerra dei Balcani l'Albania diventa indipendente . Nasce  un movimento per l'autocefalia .

1918 Theophanies Noli  si reca in Albania   e conduce il movimento per l'autocefalia. Qui viene consacrato vescovo dal futuro Arcivescovo di Tirana Christoforo Kissi.

Basilio , Presidente del Sinodo (1922 - 28 )

1922 Unilaterale proclamazione dell'autocefalia. Nel Nord del paese la Chiesa di Serbia continua a rivendicare la propria giurisdizione e consacra un vescovo per il vicariato di Scutari.

1924 Theophanies Noli diventa Arcivescovo di Durazzo e poco dopo Primo Ministro d'Albania . Nello stesso anno colpo di stato del musulmano  Zogu I (dal 1928 re) . Noli deve lasciare il paese e tornare in America dove riprende il comando dell’Arcidiocesi Albanese in America che gradualmente perde i legami con la Chiesa in Albania e dal 1930 si autogoverna.

Bessarione (1928 – 36)

Cristoforo ,Arcivescovo di Tirana e tutta l’Albania (1937 – 49)

1937 Costantinopoli riconosce la autocefalia della Chiesa in Albania.

1939 Con la morte di Vittorio Mihailovic , vescovo del Vicariato di Scutari, viene gradualmente meno la giurisdizione della Chiesa di Serbia sull'Albania settentrionale.

1940 A Grottaferrata si tiene il 1° Sinodo intereparchiale italo-albanese. Vi partecipa una delegazione della Chiesa Ortodossa d'Albania. Ciò viene visto da parte italo-albanese come un'anticipazione dello spirito ecumenico , da parte ortodossa come un tentativo uniatista nei confronti della Chiesa d'Albania.

1945 Rivoluzione comunista in Albania .Tutti le fedi sono oggetto di una tragica  persecuzione.

1949 Il governo comunista esautora l'Arcivescovo Cristoforo Kissi .

Paisio (1949 – 66)

1950 In America negli anni '50 per un piccolo gruppo di ortodossi albanesi in America entrati in comunione con Costantinopoli viene creato vescovo Marco Lipa.

Damiano (1966 – 67)

1967 Il regime comunista in Albania annuncia    che qualsiasi  pratica religiosa è da considerarsi  illegale e l'Arcivescovo viene esautorato.

1973 Muore l'Arcivescovo Damiano.

Anastasio (Esarca 1991 - Arcivescovo 1992 -)

1990 Caduta del regime comunista. Nessun vescovo è sopravvissuto.

1991 Costantinopoli crea Anastasio  Esarca Patriarcale in Albania al fine di ricostruire la Chiesa.

1992 Anastasio viene promosso ad Arcivescovo e insieme ad altri tre vescovi greci crea il nuovo Sinodo.

1994 Tensione con il governo albanese che reclama vescovi albanesi.

1998 Viene costituito un Sinodo albanese riconosciuto dal Governo:due vescovi greci vengono sostituiti da due albanesi. La Chiesa è organizzata nelle diocesi di Tirana-Durazzo, Berat, Korca.

2000 Muore il vescovo (senza diocesi) di Apollonia il cui titolo resta vacante.

2006 vengono eletti 3 nuovi vescovi e creata la diocesi di Argirocastro (gli altri 2 nuovi vescovi hanno il titolo di Apollonia e di Kruja).

 

DISCLAIMER

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori o imprecisioni,che si prega di Segnalare.

Giurisdizioni Legenda Chiese Cattoliche Chiese Ortodosse   Chiese non Calcedonesi  Chiese Anglicane Chiese Protestanti Altre Chiese

Data creazione e successivi aggiornamenti e/o correzioni:dicembre 2002,giugno 2006, agosto 2007, febbraio 2012