Torna: a Chiese Cattoliche

 

Unione di Utrecht

 

Cronologia delle Chiese dell'Unione di Utrecht 

 

1870:  Concilio Vaticano I  .Proclamazione del primato di giurisdizione universale e dell’infallibilità del Papa quando si pronuncia “Ex-Cathedra” su questioni di fede e morale  che alcuni cattolici, soprattutto in Germania, Austria e Svizzera, stentano ad accogliere con simpatia. In Germania tale movimento vetero-cattolico è legato al noto  teologo Ignaz von Döllinger.

 

1873 Joseph Hubert Reinkens viene eletto primo vescovo vetero-cattolico in Germania e tale consacrato dal vescovo di Deventer Hermann Heykamp della Chiesa Olandese di Utrecht.

1875:In Svizzera si costituisce il sinodo nazionale. Il teologo  Eduard Herzog viene eletto come primo vescovo e consacrato da Reinkens. L’abolizione del celibato ecclesiastico introdotto dalla Chiesa di Germania e da quella della Svizzera viene però mal visto da Utrecht.

1877 La monarchia austro-ungarica riconosce la Chiesa Vecchio-Cattolica da poco costituitasi nel suo Impero.

 

1884 Il Movimento vetero-cattolico internazionale si riunisce in  Congresso a Krefeld . Vi partecipa anche la piccola Chiesa Cattolica Nazionale Italiana.

1888:Nella monarchia Austro-Ungarica viene eletto primo vescovo Amandus Czech. La sua sede viene trasferita nel 1896 da Vienna a Varnsdorf, in Boemia.

1889 Nasce ad opera delle Chiese d’Olanda,Germania, Svizzera la Conferenza dei Vescovi  dell’Unione di Utrecht di cui l’Arcivescovo di Utrecht è per diritto Presidente (difatti un Primate inter pares).La prima riunione della Conferenza riconosce al S.Padre un Primato inter pares tra i vescovi e respinge il dogma dell’infallibilità .

 

1890 La Chiesa Vetero-Cattolica d’Austria entra a far parte dell’Unione.

 

1897 La Chiesa Nazionale Cattolica Polacca in America viene accolta nell’Unione.

 

1909 Viene costituita una parrocchia in Alsazia ,fulcro della Missione vetero-cattolica di Francia.

 

1918 Con la fine della monarchia austro-ungarica la Chiesa di Austria  si divide in quella dell’Austria  e di Cecoslovacchia .

 

1923 In parte come risultato della dissoluzione dell’Impero austro-ungarico ma maggiormente in seguito al passaggio al vetero-cattolicesimo di un gruppo di cattolici nasce in quest’anno la Chiesa Vetero-Cattolica di Croazia.

 

1933 dalla Chiesa Vetero-Cattolica di Croazia si separa la Chiesa Vetero-Cattolica Nazionale Croata. Lo scisma verrà meno nel 1974.

 

1950 La Chiesa Vetero –Cattolica in Polonia ,che era stata creata come diocesi missionaria dalla Chiesa d’America, diviene indipendente ed entra a far parte dell’Unione. L'anno succesivo il suo vescovo muore nelle prigioni comuniste.

 

1965 Totale Comunione con la Chiesa Cattolica Filippina Indipendente.

 

1970 La Chiesa Cattolica Nazionale Italiana , ridenominatasi Comunità (e poi Missione) cattolica cristiana entra a far parte ,come missione, dell'Unione di Utrecht.

 

1974 La Diocesi di Germania inizia un proficuo dialogo ecumenico con la Conferenza Episcopale (Cattolica Romana) Tedesca. Riunificazione della Chiesa (Vetero-) Cattolica Croata (nel 1933 si era divisa in due gruppi).

 

1975 Inizia un intenso dialogo con la Chiesa Ortodossa che però non addiviene a consistenti risultati.

 

1976 La conferenza dei Vescovi decide di non ordinare donne al sacerdozio.

 

1985 La Diocesi di Germania raggiunge un accordo di comunione con la Protestant Church of Germany (EKD)  che prevede  la possibilità di concelebrazione nella liturgia eucaristica.

 

1996 Prima ordinazione di una donna al sacerdozio in Germania e poco dopo in Svizzera.La Chiesa Nazionale Cattolica Polacca in America rompe la Comunione con queste due Chiese. Il dialogo da essa instaurato con la Chiesa cattolica la porta d’altra parte a una pur limitata Comunione in sacris con questa.

 

1997 La conferenza dei Vescovi decide che la decisione di ordinare donne al sacerdozio va lasciata ad ogni singola Chiesa. Solo la Chiesa Nazionale Cattolica Polacca in America è contraria . Scisma nella Missione cattolica cristiana in Italia (una parte di essa crea la Chiesa vetero-cattolica italiana - Missione cattolica cristiana italiana” non in comunione con Utrecht).

 

2000 Visita dell’Arcivescovo di Utrecht  Jan Glazemaker presso la Santa Sede. L’incontro con il S.Padre e con il Card. Walter Kasper portano il dialogo ecumenico verso una proficua cooperazione.

 

2003 La Chiesa Nazionale Cattolica Polacca in America viene formalmente estromessa dall’Unione. La Chiesa Vetero-Cattolica Slovacca formatasi dopo la dissoluzione della Cecoslovacchia ,pure contraria al modernismo dell’Unione, si distacca da essa.

 

2004  I fedeli e il clero della cattedrale di S. Giovanni in Toronto rientrano in comunione con l'Unione di Utrecht venendo a costituire la Chiesa Cattolica-Polacca in Canada ( giurisdizione della Conferenza Internazionale dei Vescovi Vetero-Cattolici ).

 

2007  La Chiesa Vetero-Cattolica della Columbia Britannica , nata l’anno precedente come membro in prova dell’Unione, viene indirizzata ad unirsi con la locale Chiesa Anglicana.

 

2009  La Chiesa Cattolica-Polacca in Canada si stacca da Utrecht e rientra a far parte della Chiesa. Nasce ,per iniziativa comune dei vescovi tedesco, ceco e austriaco, la Chiesa Vetero-cattolica ucraina, non ancora membro dell’Unione.

2011 Viene meno la Missione vetero-cattolica in Italia.

2014 Incontro a Roma dei Vescovi  della Conferenza con il Cardinal Koch (Presidente del Pontificio Consiglio per l'Unità dei Cristiani) e udienza privata con il Papa. Viene decisa la riammissione della Chiesa Vetero-Cattolica dei Mariaviti in Polonia all'Unione di Utrecht.

DISCLAIMER

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori o imprecisioni,che si prega di Segnalare.

Giurisdizioni Legenda Chiese Cattoliche Chiese Ortodosse Chiese Non Calcedonesi Chiese Anglicane Chiese Unite,   Chiese Protestanti Altre Chiese

Data creazione e successivi aggiornamenti e/o correzioni: gennaio 2005, maggio 2007, gennaio 2010, gennaio 2012, febbraio 2015