Questa pagina può essere ripubblicata in tutto o in parte secondo le regole di Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License. E’ sufficiente fare presente l’opera da cui è  tratta (“Atlante della Chiesa”)   linkandola   o riportandone  l’URL  (http://atlasofchurch.altervista.it) .

Torna a Chiese anglicane

Fellowship of Confessing Anglicans, FCA

Il Riallineamento Anglicano e il Movimento Anglicano di Continuità

Introduzione

 

Principali Organizzazioni :
                
Sodalizio degli Anglicani Professanti  (Fellowship of Confessing Anglicans, FCA)  

                 Consiglio Anglicano Americano (The American Anglican Council (AAC)

                 Rete delle Diocesi e Parrocchie della Comunione Anglicana  (Network of Anglican Communion  dioceses and parishes, Anglican Communion Network) e Sodalizio per la Causa Comune (Common Cause Partnership)  

                 Promuovere la Fede- Nord America (Forward in Faith, North America (FIF/NA)

Cronologia  

Atlante FCA             

Introduzione

Il Riallineamento Anglicano (pagina dedicata in Wikipedia) e il Movimento Anglicano di Continuità  sono due movimenti critici nei confronti delle innovazioni recentemente   presentatesi  nell’Anglicanesimo e sviluppatesi in particolare a seguito dei  forti dibattiti  relativi all’ordinazione delle donne (e alla loro consacrazione episcopale) e alla apertura nei confronti dell’omosessualità.

Il Movimento Anglicano in Continuazione  nasce negli anni ’70 in seguito alla decisione dell’ECUSA di ordinare le donne; le sue giurisdizioni in genere non si propongono di essere integrate nella Comunione Anglicana.

Il Movimento del Riallineamento Anglicano invece si propone di restare nell’ambito della Comunione Anglicana e di riformarla . Per quanto critico nei confronti dell’ordinazione delle donne (in genere viene accettato solo il diaconato femminile) , il reale punto di discontinuità nei confronti della Comunione si è appalesato a seguito dell’apertura del mondo anglicano nei confronti dell’omosessualità ; la  decisione di benedire le nozze gay (Chiesa Anglicana del Canada, ECUSA) e la consacrazione a vescovo nell’ECUSA di Gene Robinson , dichiaratamente omosessuale,  hanno costituito perciò gli eventi precipitanti della grave frattura    prodottasi nella Comunione Anglicana (secondo il sito dell'American Anglican Council 22/38 Province hanno dichiarato che è venuta meno o è  danneggiata la propria Comunione con le due Chiese Anglicane nordamericane e diverse congregazioni hanno abbandonato l’ECUSA e la Chiesa Anglicana del Canada -ma anche altre Chiese- per affiliarsi ad altre Province Anglicane) e successiva  creazione di giurisdizioni alternative (cosa che canonicamente non sarebbe possibile) alla diocesi o alla Provincia propria di un determinato territorio.

La distinzione tra Riallineamento Anglicano e il Movimento Anglicano in Continuità non è sempre così netta come sopra delineata ed è comprensibile l’apparentamento che talora si è determinato tra i due movimenti o anche con movimenti e giurisdizioni anche precedentemente (come la Chiesa Episcopale Riformata) allontanatesi dalla Comunione Anglicana a motivo delle innovazioni a cui questa si era aperta.

Il Sodalizio degli Anglicani Professanti  (“Fellowship of Confessing Anglicans, FCA) (pagina dedicata in Wikipedia) è costituito sia da organizzazioni che da singoli Anglicani la cui base identificativa è data dalla Dichiarazione di Gerusalemme. Questa Dichiarazione rappresenta il principale documento emerso dalla Conferenza Globale sul Futuro dell’Anglicanesimo (pagina dedicata in Wikipedia) tenutasi nel giugno del 2008  a Gerusalemme cui hanno partecipato più di 1000 delegati inclusi 291 vescovi  anglicani provenienti da tutto il mondo e che praticamente rappresentano all’incirca la metà degli Anglicani nel Mondo. Una seconda conferenza si è tenuta a Londra nel 2012 e una terza a Nairobi nel 2013. La Conferenza è stata vista in qualche modo come scismatica nei confronti della Comunione Anglicana ma la sua  risoluzione finale nega l’intenzione di fuoriuscire dalla Comunione Anglicana e precisa di voler essere un movimento spirituale in risposta alla crisi che sta investendo la Comunione e che è relativa ,a parere della Conferenza, in particolare a tre elementi: 

  1. una scorretta interpretazione del Vangelo che ha portato  –nell’ambito della Comunione Anglicana- ad una apertura nei confronti dell’omosessualità fino alla benedizione di unioni omosessuali e alla consacrazione di un vescovo dichiaratamente omosessuale;
  2. il venir meno , a motivo di tali fatti, della Comunione tra alcune Chiese Anglicane in particolare del Sud del Mondo rispetto a  quelle Chiese e vescovi che promuovono tale visione -ritenuta distorta- del Vangelo (e nel cui pentimento si continua comunque a sperare). Ciò ha tra l’altro portato a creare giurisdizioni fuori dai propri ambiti territoriali.
  3.  il fallimento dei 4 classici Strumenti della Comunione Anglicana nel mantenere l’ortodossia (in particolare l’ECUSA e la Chiesa del Canada nonostante abbiano agito in antitesi alle risoluzioni della Conferenza di Lambeth del 1998 sono state ugualmente invitate alla Conferenza di Lambeth del 2008). Tale fallimento praticamente comporta il riconoscimento che la Comunione debba entrare in una fase post-coloniale in cui tali Strumenti non sono più da considerare sufficienti e lo stesso Primato (inter pares) di Canterbury sia da ritenersi tale in senso storico piuttosto  che come  Strumento di Comunione.

L’FCA si sta gradualmente dando   anche una  strutturazione organizzativa su base di Province (le Chiese che vi fanno parte interamente)  e di Branche regionali (GAFCON UK- in cui oltre ad  esponenti anglicani vi fa parte anche la Free Church of England -, FCA Australia, FCA New Zealand, FCA South Africa -vi fanno parte le diocesi di Bethlem e di Porth Elizabeth della Provincia della Chiesa dell'Africa Meridionale, la Church of England in South Africa e la Traditional Anglican Communion- , GAFCON Ireland - in via di formazione- )  .  A capo dell’FCA vi è  un Consiglio dei Primati  di cui assume la funzione di Chairman  . Link: gafcon.org/ , http://www.fca.net.

Consiglio Anglicano Americano (The American Anglican Council (AAC)

L’AAC è un’organizzazione tradizionalista  anglicana ,nata nel 1996, rappresentativa sia delle esigenze tradizionaliste interne all’ECUSA che esterne (in particolare l’ACNA) . E’ stata uno dei principali propugnatori (socio fondatore) della nascita dell’ACNA.  Link: American Anglican Council . Il Presidente è David C. Anderson , vescovo emerito  suffraganeo della CANA.

Rete delle Diocesi e Parrocchie della Comunione Anglicana  (Network of Anglican Communion  dioceses and parishes, Anglican Communion Network) e Sodalizio per la Causa Comune (Common Cause Partnership)  .

Ormai difatti costituitasi in Provincia del Nord America. Questa organizzazione è stata creata - con il supporto del Consiglio Anglicano Americano  e  su suggerimento dell'Arcivescovo di Canterbury Roman Williams - all'interno dell’ECUSA  e della Chiesa del Canada ma in opposizione netta con le aperture omosessuali . Successivamente la Rete ha contratto rapporti anche  con giurisdizioni (o vescovi affiliati) dipendenti da  altre Chiese Anglicane del Sud del Mondo presenti in USA e Canada, e con Forward in Faith.  Leader storico è il vescovo di Pittsburgh Robert Duncan . Pagina dedicata in Wikipedia: Network of Anglican Communion  dioceses and parishes. Dal Network nacque il   Sodalizio per la Causa Comune (Common Cause Partnership)   , organismo costituito da un insieme di vescovi in USA (membri dell’ECUSA) e Canada (membri della Chiesa Anglicana del Canada), giurisdizioni in America   esterne all’ECUSA e alla Chiesa Anglicana del Canada (Coalizione anglicana in Canada, Missione Anglicana in America, Rete anglicana in Canada, Convocazione Anglicani in Nord America), Chiese già in scisma rispetto alla Comunione  Anglicana ( Provincia Anglicana d'America, Chiesa Riformata Episcopale) e da altre organizzazioni critiche nei confronti dell’ECUSA e alla Chiesa Anglicana del Canada (Consiglio anglicano americano, Forward in Faith Nord America).  Suo scopo dichiarato è stato quello di erigere  una Chiesa Anglicana separata dall’ECUSA e dalla Chiesa Anglicana del Canada e la risoluzione finale della Conferenza Globale sul Futuro dell’Anglicanesimo precisò tra l’altro la necessità di trasformare il Sodalizio in Provincia del Nord America. Moderatore è Bob Duncan , vescovo di Pittsburgh. 

Promuovere la Fede- Nord America (Forward in Faith, North America (FIF/NA)

Forward in Faith è un’ organizzazione   presente a livello  internazionale (soprattutto in America, Regno Unito e Australia)   nata in contrasto alle ordinazioni al sacerdozio delle donne . Ovviamente ancora più evidente è il contrasto relativo alle recenti aperture di alcune Chiese  nei confronti dell’omosessualità. Ciò in quanto chi , nell’Anglicanesimo, è contrario al sacerdozio delle donne e all’omosessualità tende a ritenere l’omosessualità un peccato mentre il sacerdozio  delle donne viene percepito come un evento non contemplato nelle Sacre Scritture ma non come peccato. Oltre a vescovi in comunione con Canterbury vi aderiscono diverse Chiese/Vescovi di altre giurisdizioni incluso un gruppo Cattolico. Presidente FIF/NA è dal 2015 Lawrence D. Bausch.  Il primo Chairman  FIF è stato  il vescovo di Fulham -Chiesa d'Inghilterra- John C Broadhurst passato nel 2010 al Cattolicesimo; nel 2010 gli è successo Jonathan Baker - vescovo suffraganeo di Fulham- e nel 2014 Tony Robinson - vescovo di Wakefield-. . Link: forwardinfaith.com.

Cronologia

1785 La King's Chapel abbandona la Chiesa Episcopale USA

1844 Nasce la Free Church of England

1871 Alcune congregazioni , in contrasto con i rituali della Chiesa del Canada, si distaccano da essa.

1873 Nasce la Reformed Episcopal Church

1960 Nasce l'Orthodox Anglican Communion

1976 prima  ordinazione di donne preti da parte della Chiesa Episcopale negli USA.

1977 fondazione del Movimento Anglicano in Continuità . Affermazione di St. Louis. Nasce la Anglican Catholic Church.

 1992 nascita della Chiesa Episcopale Missionaria .

1996 Nasce il Consiglio Anglicano Americano (The American Anglican Council (AAC)), rappresentativo sia delle esigenze tradizionaliste interne all’ECUSA che esterne (in particolare l’ACNA di cui è stato socio fondatore). Presidente è David C. Anderson , vescovo emerito  suffraganeo della CANA .  Link: American Anglican Council .

1998 La 13° conferenza di Lambeth approva una risoluzione a maggioranza secondo la quale l’omosessualità (intesa come pratica , non come semplice orientamento sessuale) è incompatibile con le Sacre Scritture.

2000 La Chiesa del Ruanda crea la Missione Anglicana nelle Americhe (Anglican Mission in the Americas (AMiA)).

2002 La diocesi di New Westminster della Chiesa Anglicana del Canada acconsente alla benedizione di nozze gay. Ciò porta alla fuoriuscita di alcune congregazioni che si affiliano alla Chiesa Anglicana in Ruanda (e poi alla Provincia del Cono Sud).

2003 Consacrazione di Gene Robinson (prete divorziato e dichiaratamente gay )  a vescovo del New Hampshire. Alcune Chiese Anglicane - Nigeria, Uganda, Ruanda, Sudest Asiatico, Cono Sud…- dichiarano danneggiata la Comunione  con l’ECUSA e con la Chiesa del Canada (meglio: con chi ne approva l’apertura nei confronti dell’omosessualità).

2004 Una apposita Commissione costituita a Lambeth approva il cosiddetto Windsor Report il quale raccomanda di evitare la consacrazioni di vescovi e la benedizione di unioni gay. Nasce l’Anglican Communion Network. Scisma nella Diocesi di Recife (Chiesa del Brasile).

2005 Nell’incontro di Dromantine ,cui partecipano 35 dei 38 Primati Anglicani, viene ribadito il Windsor Report e si invitano la Chiesa Episcopale USA e quella Anglicana del Canada a non partecipare al Consiglio Consultivo Anglicano fino alla  prossima Conferenza di Lambeth del  2008. Nasce la Convocazione degli Anglicani in Nord America (The Convocation of Anglicans in North America –CANA-) dipendente dalla Chiesa della Nigeria.

2007 Si costituisce a  Pittsburgh il Sodalizio per la Causa Comune (Common Cause Partnership). Scisma nella diocesi di San Joaquin  (USA) .

 
Peter Akinola (Primate della Nigeria) , Charman 2008-10

2008 Gene Robinson da un lato, i vescovi in contrasto con i propri Primati in NordAmerica e in Brasile dall’altro, non vengono invitati alla Conferenza di Lambeth. Alcuni vescovi (critici nei confronti dell’omosessualità) ,d’altro canto,  boicottano la Conferenza di Lambeth  e indicono  la cosiddetta Conferenza Globale sul Futuro dell'Anglicanesimo a Gerusalemme , un evento che taluni percepiscono come scismatico. In margine alla Conferenza di Lambeth l'Arcivescovo del Sudan (con altri 150 vescovi) chiede le dimissioni di Gene Robinson. Scisma nelle  diocesi di Pittsburgh, Quincy, Fort Worth. Nel dicembre 2008 nasce la Chiesa Anglicana del Nord America ( Conferenza costitutiva a Wheaton , nell’Illinois) ad opera dei membri della Common Cause Partnership (salvo la Provincia Anglicana d’America).

Gregory Venables (Primate della Chiesa del Sud America) 2010-

2012 Si incontrano a Londra i Leders FCA

2013 Si tiene a Nairobi la seconda Conferenza Globale sull'Anglicanismo.

Eliud Wabukala (Primate del Kenia) -2016
Nicholas Dikeriehi Orogodo Okoh, Primate di  Nigeria 2016-

DISCLAIMER

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori o imprecisioni,che si prega di Segnalare.

Giurisdizioni Legenda Chiese Cattoliche Chiese Ortodosse   Chiese non Calcedonesi  Chiese Anglicane Chiese Protestanti Altre Chiese

Data creazione e successivi aggiornamenti e/o correzioni: Agosto 2008, settembre 2009, aprile 2011, Maggio 2013, aprile 2014, marzo 2016, febbraio 2017