Cronologia del Patriarcato di Antiochia

Cronologia del Patriarcato prima delle divisioni

Cronologia del Patriarcato Calcedonese

Cronologia del Patriarcato non Calcedonese

Cronologia del Patriarcato non calcedonese

 

 

Sergio di Tella (544-546)

538 Mentre sul trono patriarcale di Antiochia regna il calcedonese Efrem di Amida muore in esilio Severo di Antiochia.

542 L'imperatrice Teodora protegge i non calcedonesi e riesce a far ordinare (da alcuni vescovi monofisiti in esilio a Costantinopoli tra i quali l’ex Patriarca di Costantinopoli Antimo) due vescovi : Giacomo (da cui il termine  Giacobiti) Baradai vescovo di Emessa e Teodoro . Giacomo con due vescovi copti ricrea la gerarchia non calcedonese .

544 I non calcedonesi eleggono come loro Patriarca Sergio di Tella. Giacomo Baradai lo consacra Patriarca. Lo scisma diventa definitivo.

546 Alla morte di Setrgio il trono resta vacante per I successive 4 anni.

Paolo II il Nero di Alessandria (550-575)

553 V Concilio Ecumenico , a Costantinopoli. Va a vuoto il tentativo di riconciliazione con i "monofisiti".

559 Il Patriarcato Siro di Antiochia eleva il Vescovo di Baarbaya (con sede a Tigrit) alla dignità di Metropolita d'Oriente in contrapposizione al Catholicosato nestoriano. Un Mafriano monofisita di Assur  è peraltro noto già dal secolo precedente e da esso sarebbe dipesa anche tra l’altro la Chiesa in India.

575 Paolo II passa al Credo Calcedoniano e viene deposto. La sede resta vacante per I successive 6 anni.

578 Morte di Giacomo Baradai.

Pietro III di  Raqqa (581-591)

Giuliano I  (591-595)

Atanasio I Gammolo    (595-631)

609 Guerra  persiano-bizantina.In Persia  la Chiesa Siro-Antiochena viene preferita dai regnanti a quella nestoriana.

622-681 Controversia sul Monotelitismo, secondo alcuni una variante del monofisismo, condannato al 6° Concilio Ecumenico di Costantinopoli.

628 Il Metropolita d'Oriente Maruta diventa il primo  Mafriano della Chiesa  Giacobita  in  Persia.

Giovanni II di Sedre     (631-648)

634 Il califfo Omar I conquista Siria,Persia,Egitto.

638 Antiochia cade nelle mani  degli invasori arabi.

Teodoro     (649-667)

Severo II bar Masqeh  (667-681)

Atanasio II (683-686) 

Giuliano II (686-708)

Elia I   (709-723)

Atanasio III         (724-740)

Ivanio I      (740-754)

Euvanio I   754-?

754 Il Califfo pretende la nomina del Patriarca

Atanasio al-Sandali      ?-758

Anche Atanasio viene nominato dal Califfo.

Giorgio I    (758-790)

Giuseppe (790-792)

Ciriaco di Takrit (793-817)  

Dionisio I di  Tellmahreh  (817-845)

Per tutta la durata del suo regno  la Chiesa è funestata da uno scisma interno. A lui si oppone infatti l’antipatriarca Abramo di Kartamin.

Giovanni  III       (846-873)

869 Sinodo di  di Capharthutha :Il Mafriano di Tigrit si rende ampiamente autonomo dal Patriarca.

Ignazio II   (878-883)

Teodosio Romano di Takrit (887-896)

Dionisio II  (897-909)

Giovanni  IV Qurzahli  (910-922)

Basilio I     (923-935)

Giovanni V (936-953)

Ivanio II     (954-957)

Dionisio III          (958-961)

960 I bizantini riconquistano Antiochia.

Abramo I   (962-963)

Giovanni VI Sarigta     (965-985)

Atanasio IV di Salah    (986-1002)

Giovanni VII bar `Abdun      (1004-1033)

1004 persecuzione Fatimide in Siria meridionale e Palestina.

Dionisio IV Yahya        (1034-1044)

1034 il Patriarca sposta la sede da Antiochia al monastero di Mar Barsauma.

1044 Alla morte di Dionisio dissidi interni impediscono l’elezione di un Patriarca per i successivi 5 anni

Giovanni  VIII     (1049-1057)

Atanasio V    (1058 -1063)

Giovanni  IX bar Shushan     (1063-1073)

Basilio II    (1074-1075)

1075 Muore Basilio . Giovanni Abdun si autoproclama Patriarca . Nonostante venga deposto i dissidi si prolungano fino al 1091.

Dionisio V Lazaros      (1077-1078)

Ivanio III   (1080-1082)

1085 I bizantini perdono Antiochia che viene conquistata dai Selgiuchidi.

Dionisio VI (1088-1090)

Atanasio VI bar Khamoro     (1091-1129)

1098 I Crociati prendono Antiochia  . 

XI sec.:espansione giacobita in Persia (mafrianato di Tagrit ) fino all’attuale Afghanistan (metropoli a Herat).

Giovanni X bar Mawdyono   (1129-1137)

Atanasio VII bar Qutreh       (1138-1166)

1142 Formale momentanea riconciliazione tra   Nestoriani e Giacobiti.

Michele I il Grande      (1166-1199)

Atanasio VIII      (1200-1207)

Giovanni XI        (1208-1220)

Ignazio III David    (1222-1252)

1250 Conquista mamelucca della regione.Persecuzioni a carico dei Cristiani.

Giovanni XII bar Ma`dani    (1252-1263)

Ignazio IV Yeshu          (1264-1282)

1274 Primo tentativo di riconciliazione tra Est e Ovest al concilio di Lione.

Filosseno I Nemrud      (1283-1292)

1291 I Crociati perdono il controllo di Acri, loro ultimo bastione in Palestina.

Michele II  (1292-1312)

1293 Il Patriarca sposta la sede da Barsauma al monastero di Der ez-Za'faran (presso Mardin).

Michele III Yeshu        (1312-1349)

1342 Un terremoto distrugge la città.

Basilio III Gabriel        (1349-1387)

Filosseno II lo Scrittore        (1387-1421)

fine XIV secolo Massima espansione della Chiesa ,fino all' Afghanistan, Turkestan e Sinkiang, che conta  103 diocesi. Le invasioni di Tamerlano pongono fine a tale periodo aureo.

Basilio IV Shem`un      (1421-1444)

1431-45: Concilio ecumenico di Firenze (anche detto Basilea-Ferrara-Firenze).  Unione con molte Chiese Orientali ,voluta dall'imperatore bizantino Giovanni VIII che cerca aiuti occidentali contro i Turchi,che presto andrà però a vuoto.

Ignazio Behnam al-Hadli       (1445-1454)

A decorrere da questi tutti i Patriarchi prenderanno il nome di Ignazio.

Ignazio Khalaf    (1455-1483)

Ignazio Giovanni XIII  (1483-1493)

Ignazio Nuh del Libano (1493-1509)

Ignazio Yeshu I   (1509-1512)

Ignazio Jacopo I (1512-1517)

1516 gli Ottomani succedono ai Mamelucchi.

Ignazio David I   (1517-1520)

Ignazio Abd-Allah I      (1520-1557)

Ignazio Ne`met Allah I (1557-1576)

Ignazio David II Shah  (1576-1591)

Ignazio Pilato I   (1591-1597)

Ignazio Hadayat Allah (1597-1639)

1626 Gesuiti e Cappuccini iniziano a operare nell'area.

Ignazio Simone I (1640-1659)

Ignazio Yeshu II Qamsheh    (1659-1662)

Ignazio Abdul Masih I  (1662-1686)

Ignazio Andrea Akhidjan (Patriarca Siro-Cattolico 1662-1677)

Ignazio Pietro VI Chaahbadine (Patriarca Siro-Cattolico 1677 – 1702)           

1662 Molti Siri vengono  ricevuti in comunione con Roma e,vacante il Patriarcato, eleggono  Patriarca Andrea Akhhidjan. A lui i "monofisiti" oppongono Ignazio Abdul Masih I.

Ignazio Giorgio II        (1687-1708)

1702 Muore il Patriarca Siro-Cattolico e con lui si estingue questa breve linea di Patriarchi cattolici .

Ignazio Isacco Azar     (1709-1722)

Ignazio Shukr Allah II (1722-1745)

Ignazio Giorgio III       (1745-1768)

Ignazio Giorgio IV       (1768-1781)

Torna a Cronologia : Chiesa Cattolica Sira, Chiesa Ortodossa Sira.

Torna a inizio pagina

DISCLAIMER

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori o imprecisioni,che si prega di Segnalare.

Data creazione e successivi aggiornamenti e/o correzioni: novembre 2002, novembre 2004