Torna a Patriarcato di Mosca

Regione metropolitana del Kazakistan

#Introduzione

#Link

#Primate

#Cronologia

Atlante

Introduzione

La Metropolia del Kazakistan gode di uno moderato status di autonomia particolare rispetto alle diocesi o alle metropolie di recente (2011) istituzione.

Link

Sito della Metropolia (in russo)

Primate

S.Em. Alessandro (Mogilev), Metropolita di Astana e Alma Ata. S.Em. è nato nel 1957, è stato ordinato sacerdote nel 1983 e consacrato vescovo nel 1989.

Foto nel sito della Metropolia.

Cronotassi: vedi in cronologia

Cronologia della Metropolia del Kazakistan e cronotassi

Secondo la tradizione l'apostolo Tommaso prima di arrivare in India opera tra l’altro nell’area iranica e centroasiatica.

Nell'Asia Centrale nel periodo medioevale opera  senz’altro il cristianesimo soprattutto nestoriano . A Merv una diocesi nestoriana è presente già nel V secolo. Metropolie nestoriane si ebbero anche  a Samarcanda (dall'VIII sec.), Vinkerde (presso Taskent), Navekat ( titolo "Navekat e Kashgar) .

Tuttavia è precocemente presente sebbene meno diffuso il Cristianesimo calcedonese dipendente dal Patriarcato di Antiochia: in particolare tra i Chimachi, gli Ogusi, i Sogder , gli Alani della regione. A Taschent  viene creato nel sec. VIII anche il Catholicosato melchita (dipendente da Antiochia) di Romagyris che però entro lo stesso secolo è necessario spostare a Nischapur (nell'odierno Iran). A Khoresm resteranno comunque più a lungo comunità ortodosse con a capo talora un vescovo . Questa comunità  venne meno già prima del Cristianesimo nestoriano (spazzato via dalla xenofobia Ming e dalla conversione all'Islam dei Mongoli e in particolare di Tamerlano) a causa di allagamenti  provocati dalle acque dell’ Amu Darya.

Il Cristianesimo comunque si può ritenere del tutto scomparso nell’area centroasiatica entro il XVI secolo.

All’inizio del  XIX secolo la regione centroasiatica entra nell’orbita russa e con i soldati arrivano anche sacerdoti ortodossi. Inizialmente la regione viene in parte sottoposta alla diocesi di Orenburg e in parte a quella di Tomsk. Ma presto diventa evidente la necessità di una diocesi a sé stante e viene creata la diocesi Taskent e Turkestan (vedi Metropolia dell'Asia centrale).

1908 Nasce l’eparchia di Urals

Sergio (1922-27) Vescovo di Alma Ata e Turkestan

1922 L'eparchia viene divisa da  Taskhent (da cui dipende tutta l'Asia Centrale sovietica ) .

Melchisedek (1927-29)

Leone (1929-30)

Germano (1930-32)

Alessandro (1933-36)

Tichon (1936-37)

Sede vacante 1937-45

Nicola (1945-55) Vescovo di Alma Ata e Kazakhistan

Ermogene (1955-56)

Giovanni (1956-57)

Alessio (1957-58)

Termogene (1958)

Innocenzo (1958-60)

Giuseppe (1960-75)

Serafim (1975-82)

Ireneo (1982-84)

Eusebio (1984-90)

Alessio (1990-2003) Vescovo di Alma Ata e Semipalatinsk, dal 1999 Metropolita di Astana e Alma Ata

1991 Caduta dell'Unione Sovietica .Gli stati centroasiatici accedono all'indipendenza. L'Eparchia viene divisa nelle 3 attuali.

Metodio (2003-10)

2003 Viene creata la Metropolia secondo l'attuale status di semiautonomia.

Alessandro (2010-)

 

DISCLAIMER

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori o imprecisioni,che si prega di Segnalare.

Giurisdizioni Legenda Chiese Cattoliche Chiese Ortodosse   Chiese non Calcedonesi  Chiese Anglicane Chiese Protestanti Altre Chiese

Ultimo aggiornamento: maggio 2006, luglio 2007, marzo 2012, febbraio 2016