Questa pagina può essere ripubblicata in tutto o in parte secondo le regole di Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License. E’ sufficiente fare presente l’opera da cui è  tratta (“Atlante della Chiesa”)   linkandola   o riportandone  l’URL  (http://atlasofchurch.altervista.it) .

Torna a: Chiese Cattoliche , Atlante Chiesa Cattolica ,Atlante Chiesa Cattolica in Europa, Atlante Chiesa Cattolica nella penisola italiana

Atlante Chiesa Cattolica Romana

Regione ecclesiastica Sicilia

Atlante attuale

Atlante attuale e storico

Atlante attuale Clicca sul nome della diocesi per visualizzare  le relative mappe.

Atlante attuale e storico

Commento: Le mappe navigabili di seguito riportate sono state create tramite Umap ed  evidenziano sia i territori attuali che  la loro evoluzione storica . A tal fine si raccomanda vivamente di seguire le indicazioni riportate nella Legenda. Spesso non vengono riportati i territori relativi ai periodi più antichi perchè mal determinabili. Vengono riportate le unioni aeque principaliter ma generalmente non quelle di altra natura. Spesso cliccando sui vari elementi della mappa e in particolare sui markers si avranno ulteriori indicazioni. Si consideri comunque l'immancabile presenza di  errori in quanto non sempre sono riuscito ad avere precise notizie circa l'evoluzione territoriale nel tempo. 

 Nei primi due-tre secoli dell'era cristiana è probabilmente più corretto in genere parlare di comunità cristiane piuttosto che di diocesi.  Nel Concilio di Nicea (325) viene riconosciuta la funzione metropolitana delle diocesi più importanti , ma in Occidente tale funzione è generalmente più tardiva. Siracusa (che già aveva una certa preminenza dal VI secolo) ottenne diritti metropolitani su tutta la Regione e su Malta nel VII secolo.  A metà circa dell'VIII secolo la Regione , come il resto dell'Italia meridionale sotto dominio bizantino, venne tolta dagli Imperatori dalla giurisdizione di Roma e posta alle dipendenze del Patriarcato di Costantinopoli per cui venne accellerato  il passaggio all'uso liturgico e alle tradizioni bizantine che in parte dovevano essere già in atto. Nell'827 inizia la conquista araba che si conclude nel giro di mezzo secolo e determina la scomparsa delle diocesi (le ultime a cadere sono quelle della costa ionica) . Tuttavia due vescovi sembrano essere documentati (a Siracusa?, a Catania?) anche durante  il periodo arabo e i Normanni trovarono un vescovo a Palermo. Nel 1061 inizia la riconquista normanna e vengono ripristinate la gran parte delle diocesi e l'obbedienza romana. La tradizione , specie monastica, bizantina era sopravvissuta sicchè i Normanni creano l'Archimandritato del S.S. Salvatore di Messina che (per quanto precocemente  latinizzato) si manterrà fino in epoca moderna.  Durante lo Scisma d'Occidente nel Regno di Napoli si ha una notevole variabilità nelle obbedienze : queste non vengono evidenziate nelle mappe ma generalmente  prevale quella romana .

 

Arcidiocesi metropolitana di Palermo

Visualizza a schermo intero

Arcidiocesi di Monreale

Visualizza a schermo intero

Diocesi di Trapani

Visualizza a schermo intero

Arcidiocesi metropolitana di di Agrigento

Visualizza a schermo intero

Provincia ecclesiastica di Catania

Visualizza a schermo intero

Provincia ecclesiastica di Messina

Visualizza a schermo intero

Provincia ecclesiastica di Siracusa

Visualizza a schermo intero

Eparchia, Imm. Sogg. alla S. Sede, di Piana degli Albanesi per gli Italo-Albanesi

Visualizza a schermo intero

DISCLAIMER

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori o imprecisioni,che si prega di Segnalare.

Giurisdizioni Legenda Chiese Cattoliche Chiese Ortodosse Chiese Non Calcedonesi Chiese Anglicane Chiese Protestanti Altre Chiese

Data creazione e successivi aggiornamenti e/o correzioni:aprile 2002, gennaio 2003,febbraio 2004, gennaio 2007,dicembre 2013, maggio 2015, febbraio 2021, aprile 2022