Torna a Chiese anglicane

Chiesa Episcopale Scozzese

#Introduzione

#Link

#Primate

#Cronologia

#Atlante

Introduzione

I fedeli della Chiesa  sono circa 50.000.La Chiesa è membro del Consiglio Mondiale delle Chiese. La Chiesa  ordina anche preti femmine e ne prevede anche la possibile consacrazione (finora non avvenuta). Dal 2005 è prevista (ma finora tale possibilità non si è avverata) l'ordinazione di sacerdoti omosessuali. Contrariamente che in Inghilterra e Galles essa non è Chiesa ufficiale della Scozia (lo è quella Presbiteriana).

Link

Scottish Episcopal Church

Diocesi di Aberdeen

Primate

Il Primate della Chiesa Episcopale Scozzese - può essere il vescovo di qualsiasi diocesi (non c'è una sede primaziale) - ha tradizionalmente il titolo di Primus . Attualmente il Primus è il Rev.mo David Chillingworth,Vescovo di St Andrews, Dunkeld and Dunblane. Il Rev.mo David Chillingworth è nato nel 1951, è stato ordinato sacerdote nel 1976 e consacrato vescovo nel 2005.

Foto nel sito della diocesi di St. Andrews

Cronologia della Chiesa Episcopale Scozzese e cronotassi dei vescovi di Iona e dei Vescovi (e arcivescovi ) di Glasglow e di S.Andrew, dei Primus di Scozia

397 S.Ninian (Uinian, Finian)) inizia l'evangelizzazione dei Pitti. A lui si deve la fondazione della diocesi di Galloway (all’epoca meglio nota come Candida Casa o Withorn) , prima diocesi in Scozia

410 I Romani abbandonano la Britannia.Si creano piccoli potentati che per difendersi da Pitti e Scoti chiederanno aiuto  a Iuti, Angli e Sassoni di cui difenderanno  a loro volta facile preda.

450 Angli, Sassoni e Iuti invadono l’Inghilterra.La Chiesa subirà un forte regresso nelle zone invase mentre si manterrà nelle regioni celtiche  dove  si ritireranno anche  i Britanni (Cornovaglia, Galles,  Cumbria e Scozia).La Chiesa Celtica resta isolata dal resto della Cristianità e diventa di necessità autogovernantesi.

457  Il nuovo calcolo della data della Pasqua non viene accettato dalla Chiesa in Britannia che mantiene quello precedente voluto da Papa Leone il Grande.

S. Mungo vescovo di Glasgow (550-)

550 Gildas inizia la trasformazione della Chiesa Celtica in Chiesa monastica. S. Mungo fonda la diocesi di Glasgow. Non ci sono pervenuti i nomi dei primi vescovi della Scozia.

S. Columba Abate di Iona (sec. VI)

562 S.Columba rende  il Cristianesimo in Scozia la religione predominante. La carismatica figura di S.Columba primo abate di Iona comporterà che i suoi successori verranno per molto tempo considerati una sorta di Primati ( e come tali verranno qui riportati) della Chiesa Celtica in Scozia. D’altronde ci sono pervenuti solo pochi nomi dei numerosi vescovi abati della regione anteriormente al XII secolo .

Fergnae (4° Abate e vescovo di Iona) (?-627)

597 Papa Gregorio il Grande invia S.Agostino  in Britannia. Egli rievangelizza l'Inghilterra  e sviluppa una liturgia britannica.Vanno invece a vuoto i suoi tentativi di sottomettere a Roma la Chiesa Celtica praticamente autocefala. In questo periodo i Pitti si organizzano in un regno unitario.

627 Muore Fergnae, discepolo di S. Colomba e 4° Abate) di Iona. Viene ricordato anche come vescovo. Non sono noti i suoi predecessori e successori immediati. Paolino primo Arcivescovo di York . Paolino, Aidano e Cutberto (vescovi di Lindsfarne) convertiranno  la Northumbria. Queste regioni tuttavia cadranno ben presto nella sfera della Chiesa Celtica.

663 Oswy, re di Northumbria , avvicinatosi alle posizioni pro-romane indice il Sinodo di Witby. La Chiesa Celtica si adatta agli usi romani della Chiesa Britannica .Viene meno l'autocefalia di cui difatti aveva goduto sebbene il Sinodo non riuscirà a recedere con immediatezza i legami con la tradizione.

681 Si ha notizia di Trumwine Vescovo di Abercorn.

Coeddi (697-712)
Dorbbéne (intorno al 713)

Dorbbéne  fu vescovo di Iona. In quest’epoca la figura dell’Abate (all’epoca Dunchad ) sembra non coincidere più con quella del vescovo.

721 Lo Strathclyde si sottomette agli usi romani.

Thuathalan ( Abate di S.Andrew  intorno al 747)

747 Thuathalan è il primo Abate di S.Andrew  (o Cennrigmonaid). Non sono certi i suoi successori ma pare verisimile che i vescovi di S. Andrei fino a Turgot siano stati anche Abati della comunità monastica celtica (Celi Dè) di S.Andrew.

772 Il Dalriada  si sottomette agli usi romani.

793 Con il saccheggio  di Lindsfarne iniziano continue  scorrerie  vichinghe. In particolare le Isole Ebridi (che con Man verranno organizzati nel Regno vichingo di Man), Orcadi, e Shetland resteranno saldamente nelle loro mani.

Patrick  (intorno alla metà del IX secolo)

Patrick viene riportato in alcuni documenti come Vescovo delle Isole (Ebridi) ma secondo alcuni sarebbe solo una figura leggendaria. Gli Scoti invadono la scozia occidentale.

843 lo scoto Kenneth I Mac Alpin  unifica Pitti e Scoti nel Regno di Alban, nucleo della futura Scozia.

Cellach I (Vescovo di S.Andrew  878-906 circa)                

906 Muore Cellach I primo vescovo di S.Andrew di cui si conosca il nome.

Fothad I (?- 963)

Fothad  viene riportato come “vescovo delle isole della Scozia” in alcuni documenti, di Cennrígmonaid (St. Andrews) in altri, come un Alto Vescovo di Scozia senza una specifica sede in altri ancora.

Finguine (V. di Iona ?- 966), Máel Ísu I ( 955-964 ?)
Cellach II ( 966-971)    ,Máel Muire (fine X secolo)
Máel Ísu II (intorno al  1000), Ailín (inizi XI sec.)    

XI secolo Si ha notizia di alcuni vescovi di Mortlack (diocesi successivamente nota come Aberdeen)

1035 Viene creata la diocesi delle Orcadi.

Magsuen (o Magnus o Mac Suein) (1055-60), Máel Dúin (?- 1055)

1055 Magsuen ,consacrato dall’arcivescovo di York, è il primo vescovo di Glasgow di cui si abbia notizia dopo mezzo millennio dalla sua fondazione.

1070  Monaci benedettini provenienti arrivano in Scozia. Il monachesimo anglosassone soppianterà nel giro di 1-2 secoli quello celtico.

Túathal (1055-59)

1058 Sale al trono di Scozia Malcolm III Cranmore che organizza la Chiesa in diocesi ,processo già iniziato da Kenneth MacAlpin.La Chiesa Celtica si sottomette definitivamente agli usi romani. Malcolm succede a Macbeth che può essere considerato l’ultimo re celtico di Scozia.

Giovanni Scoto (1060-66?),  Fothad II (1059?-93)
Giric, Cathróe, Godric (1093 – 1107. Non è noto l’ ordine cronologico)      
Michele ( 1109-14), Turgot (1107-15)
Wimund (V. di Sodor o delle Isole e Man 1134–48 ) ,Giovanni ( 1114 -47), Eadmer (1120-21, eletto ma non consacrato)        , Roberto (1123 -59)    

1114 Prima consacrazione nota di un vescovo di Dunkeld , diocesi già presente peraltro nel IX secolo. Viene creata la diocesi di Moray.

1131 Viene creata la diocesi di Brechin e quella di Ross.

1134 Wimund , già vescovo di Skye, riunisce tutti i piccoli vescovati delle isole.   

1146 Viene creata la diocesi di Caithness.

Nicola (1148–52), Giovanni (1152-54) ,Gamaliele (1154–1166) ,Herbert (1147-64)

1153 Viene creata la diocesi di Brechin.

1162 Viene creata la diocesi di Dunblane.  

Ragnald ( 1166–70 .Noto anche come Reinarb, Reinar, Nemar ) ,Enguerrand (Ingelram) (1164-74) ,Ernald (1160-62), Riccardo (1163-78)              
Cristiano (1170- 94), Jocelin (1174-99 ,Ugo de Roxburgh (1199 eletto ma non consacrato), Ugo e Giovanni (in opposizione 1178-88)

1174 La Scozia diviene feudo dell'Inghilterra.

1178 Muore Gille Crist ,ultimo Abate sicuramente Celi Dè di S.Andrew.

1188 Di fronte alle pretese degli Arcivescovi di Canterbury e di York il Papa prende sotto la propria protezione la Chiesa in Scozia e

1192 La Chiesa in Scozia, finora considerata parte della metropolia di York, viene riconosciuta come una provincia a sé stante sebbene senza un proprio arcivescovo.Continua a dipendere da York il Galloway, mentre le Isole da Nidaros (Trondheim).  Viene creata la diocesi di Argyll.

Michele (1194–1203), Ruggero di Beaumont (1189-1202), Galfred de Liberatione (1202)

1202 La candidatura a s.andrew di Galfred de Liberatione viene rigettata dal Papa.

Nicola II (1203–17 ), Guglielmo de Malveisin (1199-1202 , 1202-38) Florence (1202-07, ma mai consacrato)
Ragnald II  (1217-26), Giovanni (1226) ,Walter (1207-32)
Simone (1226–48 ), Lorenzo (1248),Guglielmo de Bondington (1232 -58) , Davide de Bernham 1239-1253   

1248 Lorenzo ,eletto vescovo delle isole  non viene  riconosciuto dal Re di Norvegia e non viene consacrato.

Riccardo (1253–75) ,   Nicola de Moffat (1259, 1268-70;mai consacrato) , Giovanni de Cheam (1259-68) , Guglielmo Wishart (1270-71,1271-1279), Roberto de Stuteville ( 1253 eletto ma non consacrato), Abel de Gullane (1254), Gamelin (1255-71)       

1266 La Scozia sottrae le Ebridi ai Vichinghi.

Gilberto (1275 ), Marco (1275–1303) ,Roberto Wishart (1271-1316), Guglielmo Fraser (1279-97)

1275 Gilberto ,eletto vescovo delle isole , non viene  riconosciuto dal Re Alessandro III di Scozia  e non viene consacrato.

1293 Edoardo I d’Inghilterra impone Giovanni Baliol sul trono di Scozia. Inizia un periodo di rivolte antiinglesi.

Ailean ( 1305–22) , Giolla-Brighde Mac Giolla-Faoláin (1324–1326 ), Stefano de Dunnideer (1316 )        , John de Lindsay (1318-36), Giovanni de Egglescliffe (1318-23), Guglielmo de Lamberton (1297-1328) , Alessandro de Kininmund (1328, eletto ma non consacrato)        

1306 Sale al potere Robert Bruce che  intensifica la lotta contro gli Inglesi  e

1314 li sconfigge a Bannockburn.

1316 Stefano de Dunnider si reca dal Papa che però, pressato in tal senso dal Re Edoardo II d’Inghilterra, si rifiuta di consacrarlo vescovo di Glasgow.

1318  Papa Giovanni XXII, in accordo con il Re d’Inghilterra, non riconosce neanche l’elezione di Giovanni de Lindesay e consacra vescovo di Glasgow Giovanni de Egglescliffe che tuttavia non riuscirà mai a prendere possesso della sua sede.

Bernard (1327- 31) ,    James Bane (1328-32)

1328 l’Inghilterra riconosce il Regno di Scozia.    

Tommaso de Rossy (1331–48) , Giovanni Wishart (1336-37), Guglielmo Bell (1332-42)

1332 Guglielmo Bell viene eletto vescovo di S.Andrew che governerà per 10 anni sebbene non verrà mai consacrato.

Guglielmo Russell (1349–74) ,Guglielmo Rae (1338-67) ,Guglielmo de Landallis (1342-85)        

1371 Inizia la dinastia Stuart.             

Giovanni Dongan (1374–1392), Walter Wardlaw (1367-87), Stefano de Pa (1385-86)

1383 Clemente VII , papa scozzese in Avignone, eleva a Cardinale il vescovo di Glasgow Walter Wardlaw .

1385 Stefano de Pa ,eletto vescovo di S.Andrew, non viene però consacrato.

1387  Clemente VII priva della diocesi Giovanni Dongan che però riesce a continuare a controllare Mann fino al 1392. Man , ormai saldamente in mani inglesi, diventa una diocesi a se stante.

Michele (1387–1409 ), Matteo de Glendonwyn (1387-1408), Walter Trail (1385-1401) 

1388 Durante lo Scisma d’Occidente la Scozia parteggia per il Papa di Avignone. Il Papa di Roma nominerà dei propri vescovi che  però non prenderanno mai possesso della loro sede. Il Papa di Roma oppone a Walter Trail ,quale  vescovo di S.Andrew,  Alexander de Neville.

1391 Il Papa di Roma oppone a Matteo ,quale  vescovo di Glasgow,  Giovanni Framisden .

1398 Il Papa di Roma oppone a Walter Trail ,quale  vescovo di S.Andrew,  Thomas de Arundel.

Guglielmo de Lauder (1408- 26), Tommaso Stewart ( 1401-02), Walter de Danielston (1402), Gilbert de Greenlaw ( 1403), Enrico Wardlaw (1403-40)        

1401-03 A S.Andrew 3 vescovi consecutivamente eletti per motive diversi non vengono mai consacrati. Il Papa di Avignone riconosce infine Enrico Wardlaw. Il Papa di Roma gli opporrà nel 1408 John Trevaur.

Aonghas I (1426–41), Giovanni Cameron (1426-46)
Eóin Mac Gill-Eathain (1441–72 ) , Giacomo Bruce (1447), Guglielmo Turnbull (1447-54), Andrea de Durisdeer (1455-73) , Giacomo Kennedy (1440-65, dal 1462 Arcivescovo), Patrick Graham (1465-72)

1462 S.Andrews diventa Metropolia. Ad essa vengono annesse anche le Isole e il Galloway.

Aonghas II (1472–80), Giovanni Laing (1474-83), Giorgio de Carmichel (1483) , Patrick Graham (1465-78)      

1483 Papa Sisto IV non riconosce l’elezione di Giorgio de Carmichel a vescovo di Glasgow che quindi  non viene consacrato.

Eóin Caimbeul (1487–90) , Robert Blackadder (1483-92, Arcivescovo 1492-1508) ,William Scheves (1478-97), James Stewart (1497-1504)

1492 Glasgow viene elevata a Metropolia con giurisdizione nella parte sud occidentale della scozia comprese le Ebridi.

James Beaton (1508-23) ,Alexander Stewart (1504-13),    John Hepburn ( 1513), Innocenzo Cibo (1513-14) ,William Elphinstone ( 1513-14) ,Gavin Douglas (1513-14) ,Andrew Forman (1514-21)  

1513 Papa Leone X non accetta la nomina di John Hepburn a S.Andrew  preferendogli il proprio nipote Cardinal Cibo.I suoi 2 immediati successori ,eletti dal Re, non vengono riconosciuti dal Papa.         

1517 Martin Lutero pubblica le sue 95 tesi. Inizia il periodo della Riforma.

Gavin Dunbar (1523-47) , James Beaton (1522-39) ,David Beaton (1539-46)       

1528 Lo Scozzese Patrick Hamilton viene condannato al rogo dall'Arcivescovo di S.Andrews  James Beaton per aver predicato la dottrina luterana. Probabilmente è il primo martire della Riforma. Nel successivo processo di Riforma in Scozia si fanno strada due partiti:quello di John Knox (che darà vita alla Chiesa Presbiteriana) e quello moderato che esiterà nella Chiesa Episcopale Scozzese.

1529   Enrico VIII si dichiara Capo della Chiesa d'Inghilterra.Inizia lo scisma in Inghilterra.

James Hamilton (1547-48)    , Donald Campbell (1548) ,Alexander Gordon (1550-51)

1548  Il Cardinale David Beaton , Arcivescovo di S. Andrews, viene  assassinato dalle forze aderenti alla Riforma . Il Papa rifiuta di ratificare la nomina reale ad Arcivescovo di Glasgow di James Hamilton .

James Beaton II (1551-70) , John Porterfield (1571-72), John Hamilton (1547-71), Gavin Hamilton (1571),

1559 John Knox, chiamato dalla nobiltà riformatrice, torna da Ginevra  in Scozia .
       
1560 Termina la guerra civile con la vittoria dell'ala estrema (presbiteriana) della Riforma. Il Parlamento scozzese, senza alcuna autorizzazione reale, decide una confessione di fede  protestante simile alla Confessione di Westminster, abolisce la giurisdizione papale e impedisce la celebrazione della Messa. La Scozia viene divisa ecclesiasticamente in dieci distretti con a capo un soprintendente ;  nasce praticamente  la Chiesa di Scozia. Anche se continuano ad esservi dei vescovi questi non hanno più giurisdizione.

James Boyd of Trochrig (1573-81), Robert Montgomery (1581-85), William Erskine (1585-87), John Douglas (1571-74), Patrick Adamson (1575-92)

1572 Convenzione di Leith con l'avallo di John Knox  l'Episcopato viene  ripristinato ma si tratta di semplice nomina senza consacrazione.

1582 La Chiesa di Scozia adotta un governo interno tipicamente presbiteriano.

1584 Giacomo VI di Scozia tenta di rafforzare la fazione episcopaliana imponendo due vescovi.

1592 Il Presbiterianesimo diventa formalmente la confessione di  Stato in Scozia. Andrew Melville succede a Knox come leader del Presbiterianesimo. Tuttavia vescovi titolari,  senza alcun potere ecclesiastico, continuano  a sedere in Parlamento .

James Beaton II (per la seconda volta;1598-1603)
George Gledstanes (1604-15), John Spottiswoode (1615-38)

1604 Giacomo I di Scozia diventa anche Re d'Inghilterra  e restaura l'ufficio episcopale . Andrew Melville viene imprigionato  nella Torre di Londra.

1610 Viene formalmente ripristinata la Chiesa Episcopale, i  vescovi titolari vengono consacrati da Londra dai Vescovi della Chiesa d'Inghilterra. Ma la lotta tra le due ali della Riforma non viene meno.

1633 Carlo I ,successore di Giacomo, viene incoronato a Edinburgo (eretta a diocesi in quest’anno) con una liturgia tipicamente anglicana.

1634 Viene creata la diocesi di Edinburgo.

1637 Viene pubblicata la versione scozzese del Libro della Preghiera che verrà adottato in seguito dalla Chiesa Episcopale in America.

1638 Carlo I impone la  liturgia inglese .Tali misure portano al sollevamento generale e una   Riunione svoltasi a  Glasgow depone  tutti i  vescovi . Inizia la guerra tra Inghilterra e Scozia.

1643 Con Cromwell Lord Protettore dal 1640 il Puritanesimo Presbiteriano diviene la confessione di stato nelle Isole Britanniche.

1650 L'esercito di Oliver Cromwell sconfigge gli scozzesi a Dunbar .
James Sharp (1661-79)        

1658 Morte di Oliver Cromwell . Restaurazione della monarchia e ristabilimento dell'Episcopato  in Inghilterra e  Scozia. Ancora una volta è la Chiesa d'Inghilterra a consacrare i Vescovi Scozzesi (un solo vescovo scozzese era sopravvissuto all'era Cromwell). Il Presbiterianesimo viene perseguitato.

1661 James Sharp è il primo Arcivescovo di S.andrew dopo il ripristino dell’episcopato.

Alexander Burnet (1679-84)
Arthur Rose (1684-89)

1685 Muore Carlo II . Gli succede il fratello Giacomo II (VII) che non nasconde la propria adesione al Cattolicesimo. Tutte le confessioni sono ammesse. A Giacomo si oppone il protestante Guglielmo d'Orange che lo sconfigge.

1689 Guglielmo III d'Orange pretende un giuramento di fedeltà dai Vescovi della  Chiesa  Scozzese che rifiutano (“non-jurors”) e vengono espulsi  dalla Chiesa di Stato (Presbiteriana ).  I Vescovi organizzano la fazione episcopaliana (i vescovi non hanno però propria sede) in una giurisdizione indipendente dallo Stato nell’attesa di ricostituire  una Chiesa alle dipendenze di un sovrano “legittimo”. Difatti è la formale divisione tra le due Chiese  (Presbiteriana e Episcopaliana) fino ad allora fazioni di una sola Chiesa nonché lo scisma dalla Chiesa d’Inghilterra che non riconosce la legittimità degli ordini episcopali scozzesi.

1694 Vengono consacrati due vescovi non jurors :Thomas Wagstaffe vescovo di Ipswich e George Hickes vescovo di Thetford.

1707 Nasce formalmente il Regno Unito di Gran Bretagna . Condizione fondamentale  del Trattato di Unione è che la Confessione di Fede e la forma    Presbiteriana del  governo  della Chiesa permangano inalterate in Scozia.

1712 Muore il vescovo non-juror Thomas Wagstaffe; resta un solo vescovo non-juror , George Hickes vescovo di Thetford, il quale provvede a consacrare alcuni vescovi prima della sua morte. Nonostante l’Atto della Regina Anna che praticamente riconosce anche  l’esistenza della Chiesa Episcopale, il persistente diniego dei “non-jurors” a riconoscere il Sovrano porta a

1715 atti di repressione  nei confronti della Chiesa.

John Fullerton (1720- 27 )

1720 Muore George Hickes l'ultimo vescovo diocesano scozzese . Gli altri Vescovi (cui non era stato permesso di avere una diocesi) della Chiesa (decimata dalle persecuzioni ) creano un Collegio Episcopale e eleggono il Vescovo John Fullerton  come Primus . Anche quando  in seguito verranno ripristinate le giurisdizioni diocesane  il concetto di Collegio Episcopale e il titolo di  Primus continuerà a essere presente nella Chiesa.

Andrew Lumsden   (1727 -?)
David Freebairn (1731-?)
Robert Keith (?- 1747 )

1746 La continua repressione attuata anche tramite pesanti condizionamenti legali rende la Chiesa sempre più debole.

Robert White (1747- 61 ) 
William Falconer  (1761- 78) 

1776  Dichiarzione di indipendenza degli Stati Uniti d'America.

Robert Kilgour (1778 – 88)

1784 Il clero del Connecticut elegge Samuele Seabury Vescovo .Questi cerca  la consacrazione in Inghilterra ma non volendo giurare fedeltà al Re va in  Scozia e viene consacrato ad Aberdeen : il primo Vescovo  Anglicano  fuori delle Isole Britanniche viene così consacrato dai   Vescovi della Chiesa Episcopale Scozzese .

John Skinner (1788- 1816)

1788 Il Primus, John Skinner, Vescovo di Aberdeen, accetta di pregare per Re Giorgio III. Il riconoscimento del Sovrano evita ulteriori persecuzioni .Gli Episcopaliani sono ridotti al 5% della popolazione. Gradualmente la Chiesa si riavvicina alla Chiesa d'Inghilterra.

1792 abolizione delle leggi penali fino ad allora in vigore nei confronti degli Episcopaliani di Scozia.

1804 Il Sinodo di Laurencekirk accetta i 39 Articoli di Religione.

1810 Nasce a Edinburgo la prima  Università Teologica della Comunione Anglicana .

George Gleig (1816 -37)

1833 Inizia il Movimento di Oxford (Anglo-Cattolicesimo) che ha effetti profondi in Scozia.

James Walker (1837 -41)
William Skinner (1841- 57)
Charles Terrot (1857 -62)
Robert Eden (1862 – 86)

1864 Abolizione delle residue restrizioni legali nei confronti del clero episcopaliano. A un prete ordinato da un vescovo scozzese viene permesso di compiere il proprio ufficio  in Inghilterra: la comunione con la Chiesa d'Inghilterra si può ritenere finalmente compiuta.

Hugh Jermyn (1886 -1901)
James Kelly (1901 -04)

1890 Ristrutturazione dell'amministrazione della Chiesa. I laici partecipano all'amministrazione della Chiesa e all'elezione dei vescovi.

George Wilkinson (1904-07 )
Walter John Forbes Robberds (1908 – 35)

1910 Ha luogo ad Edimburgo la Prima Conferenza Missionaria Mondiale, embrione del Consiglio Mondiale delle Chiese.

1913 In Kenia sacerdoti anglicani scozzesi concelebrano con pastori presbiteriani.

Arthur John MacLean (1935- 43)
Ernest Denny Logie Danson (1943 – 46)
John Charles Halland How (1946 -52)
Thomas Hannay (1952- 62)
Francis Hamilton Moncrieff (1962 -74)
Richard Knyvet Wimbush (1974 -77)
Alastair Iain Macdonald Haggart (1977 -85)

1982 Ristrutturazione dell'amministrazione della Chiesa.

Lawrence Edward Luscombe (1985 -92)
Richard Holloway (1992 -2000)
Bruce Cameron (2001- 06)

2003 La   consacrazione a vescovo, in America ,del sacerdote gay Gene Robinson è fonte di qualche critica  peraltro ampiamente mitigata dai forti legami storici con la Chiesa Episcopale degli U.S.A..

Idris Jones (2006-09)
David Chillingworth (2009-)

2016 La Chiesa d'Inghilterra e la Chiesa di Scozia (presbiteriano) raggiungono uno storico accordo di cooperazione che desta qualche preoccupazione nella Chiesa Episcopale Scozzese.


DISCLAIMER

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori o imprecisioni,che si prega di Segnalare.

Giurisdizioni Legenda Chiese Cattoliche Chiese Ortodosse   Chiese non Calcedonesi  Chiese Anglicane Chiese Protestanti Altre Chiese

Data creazione e successivi aggiornamenti e/o correzioni: luglio 2003, maggio 2008, agosto 2009, febbraio 2016